Nick Nolte

Nick Nolte

nato il 8.2.1941 a Omaha, NE, Stati Uniti d'America

Links www.imdb.com (Inglese)

Nick Nolte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Nick Nolte nel 2005 al Toronto International Film Festival

Nicholas King Nolte (Omaha, 8 febbraio 1941) è un attore statunitense.

Ha ricevuto il Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico e la candidatura all'Oscar al miglior attore nel 1992 per il film di Barbra Streisand Il principe delle maree, nel 1999 per il film di Paul Schrader Affliction, e nel 2012 per il film di Gavin O'Connor Warrior.

Nolte ha recitato, tra gli altri, in Cape Fear - Il promontorio della paura, La sottile linea rossa e Hotel Rwanda.

Biografia

Il padre, Franklin Arthur Nolte, era di famiglia contadina, mentre la madre, Helen King, lavorava nel commercio. Il nonno paterno era di origini tedesche.

Da giovane si dedica allo sport in particolare al football americano, nonostante sia stato cacciato da cinque college diversi per scarso rendimento scolastico. All'età di ventidue anni fu condannato a cinque anni di carcere - sentenza poi sospesa - per aver falsificato le cartoline di chiamata alle armi.

Carriera

La sua carriera artistica inizia sul palcoscenico teatrale dove è protagonista di molti spettacoli, ma i primi veri successi li ottiene in televisione dove partecipa a svariati film e serie televisive tra cui spicca il thriller California Kid (1974).

Il successo

Dopo il trasferimento a Los Angeles a metà degli anni settanta arriva l'esordio sul grande schermo Return to Macon County (1975). Nel 1976 ottiene una candidatura all'Emmy Award per la sua interpretazione nella miniserie televisiva Il ricco e il povero. Al cinema dopo la piccole partecipazioni in film d'azione come I mastini del Dallas e Cannery Row, viene diretto da Walter Hill in 48 ore (1982) in coppia con un giovane Eddie Murphy. Nel 1984 recita insieme a Katharine Hepburn nella black comedy Agenzia omicidi.

Nonostante la versatilità dimostrata, viene spesso relegato ad un ruolo da caratterista. Recita nel ruolo di un carcerato ne Il seme della gramigna (1987), poi interpreta un ranger texano coinvolto in una sanguinosa lotta contro un boss della droga in Ricercati: ufficialmente morti diretto da Walter Hill (1987), il re di una tribù in Addio al re (1988) e un pittore protagonista in uno degli episodi che compongono New York Stories (1989) diretto da Martin Scorsese. Dopo alcuni ruoli brillanti torna al poliziesco Terzo grado (1990) di Sidney Lumet e nello stesso anno recita nel seguito di 48 ore, intitolato Ancora 48 ore', che non raggiunge il successo del primo episodio.

La consacrazione

La consacrazione arriva nel remake de Il promontorio della paura, intitolato Cape Fear - Il promontorio della paura (1991), che racconta la vita di Max Cady (interpretato da Robert De Niro), stupratore senza scrupoli finito in carcere per quindici anni, che entrerà nella vita del suo avvocato difensore (interpretato da Nolte) sconvolgendola. Dopo il successo di Cape Fear è un susseguirsi di successi e collaborazioni con grandi attori e registi. Recita ne Il principe delle maree (1991) diretto da Barbra Streisand con cui si guadagna la prima nomination all'Oscar.

L'anno successivo è nel cast de I protagonisti di Robert Altman, ne L'olio di Lorenzo (1992) di George Miller e in Jefferson in Paris (1995) di James Ivory.

Nel 1997 è diretto da Oliver Stone in U Turn - Inversione di marcia (1997) e in Affliction, diretto da Paul Schrader, con cui si guadagna la seconda nomination all'oscar.

Gli anni duemila

Con il nuovo millennio recita nel film dedicato al supereroe della Marvel Hulk di Ang Lee e nel drammatico Hotel Rwanda

Nel 2006 è diretto da Alfonso Cuaròn in uno degli episodi di Paris, je t'aime. Successivamente partecipa alla commedia diretta e interpretata da Ben Stiller Tropic Thunder (2008) al fianco di Jack Black, Matthew McConaughey e Robert Downey Jr.

Nello stesso anno si confronta anche con un genere per lui nuovo, il fantasy: è il terribile orco di Spiderwick - Le cronache.

Nel 2011 è nel cast della divertente commedia con Kevin James, Il signore dello zoo, dove doppia uno dei personaggi, e nell'action Warrior, diretto dal regista Gavin O'Connor dove interpreta il ruolo di un ex pugile alcolizzato, con il quale conquista la sua terza nomination all'Oscar.

Vita privata

Nolte ha divorziato tre volte. Le sue ex-mogli sono Sheila Page, Sharyn Haddad e Rebecca Linger. Con quest'ultima ha anche avuto un figlio, Brawley Nolte (nato il 20 giugno del 1986), attore che ha recitato nel ruolo del figlio di Mel Gibson in Ransom - Il riscatto.

Nolte ha anche avuto delle relazioni con Debra Winger e Vicki Lewis.

Il 3 ottobre 2007, la sua partner di lunga data, Clytie Lane, ha dato alla luce la loro prima figlia, Sophie Lane Nolte.

Problemi legali

Più volte in passato con problemi dovuti a consumo di stupefacenti, tra i quali eroina, nel settembre 2002 fu trattenuto presso il Silver Hill Hospital, nel Connecticut, per una consulenza a seguito dell'arresto per guida in stato di ebbrezza a Malibù[1], fatto avvenuto alcuni giorni prima. I controlli successivi mostrarono che l'attore si trovava sotto l'effetto dell'acido GHB, una droga "date rape".

Il 12 dicembre 2002 contestò di essersi messo alla guida sotto l'influenza della sostanza. Fu condannato a tre anni di libertà vigilata con l'obbligo di sottoporsi alle consulenze circa alcool e droga e alle verifiche casuali necessarie.

Filmografia

Cinema

  • Dirty Little Billy, regia di Stan Dragoti (1972) - non accreditato
  • Electra Glide in Blue, regia di James William Guercio (1973) - non accreditato
  • Return to Macon County, regia di Richard Compton (1975)
  • Abissi (The Deep), regia di Peter Yates (1977)
  • Guerrieri dell'inferno (Who'll Stop the Rain), regia di Karel Reisz (1978)
  • I mastini del Dallas (North Dallas Forty), regia di Ted Kotcheff (1979)
  • Heart Beat, regia di John Byrum (1980)
  • Cannery Row, regia di David S. Ward (1982)
  • 48 ore (48 Hrs.), regia di Walter Hill (1982)
  • Sotto tiro (Under Fire), regia di Roger Spottiswoode (1983)
  • Agenzia omicidi (Grace Quigley), regia di Anthony Harvey (1984)
  • Teachers, regia di Arthur Hiller (1984)
  • Su e giù per Beverly Hills (Down and Out in Beverly Hills), regia di Paul Mazursky (1986)
  • Ricercati: ufficialmente morti (Extreme Prejudice), regia di Walter Hill (1987)
  • Il seme della gramigna (Weeds), regia di John D. Hancock (1987)
  • In fuga per tre (Three Fugitives), regia di Francis Veber (1989)
  • Addio al re (Farewell to the King), regia di John Milius (1989)
  • New York Stories: episodio Lezioni dal vero di Martin Scorsese (1989)
  • Alla ricerca dell'assassino (Everybody Wins), regia di Karel Reisz (1990)
  • Terzo grado (Q&A), regia di Sidney Lumet (1990)
  • Ancora 48 ore (Another 48 Hrs.), regia di Walter Hill (1990)
  • Cape Fear - Il promontorio della paura (Cape Fear), regia di Martin Scorsese (1991)
  • Il principe delle maree (The Prince of Tides), regia di Barbra Streisand (1991)
  • L'olio di Lorenzo (Lorenzo's Oil), regia di George Miller (1992)
  • Una figlia in carriera (I'll Do Anything), regia di James L. Brooks (1994)
  • Blue Chips - Basta Vincere (Blue Chips), regia di William Friedkin (1994)
  • Inviati molto speciali (I Love Trouble), regia di Charles Shyer (1994)
  • Jefferson in Paris, regia di James Ivory (1995)
  • Scomodi omicidi (Mulholland Falls), regia di Lee Tamahori (1996)
  • Confessione finale (Mother Night), regia di Keith Gordon (1996)
  • Nightwatch - Il guardiano di notte (Nightwatch), regia di Ole Bornedal (1997)
  • Afterglow, regia di Alan Rudolph (1997)
  • U Turn - Inversione di marcia (U Turn), regia di Oliver Stone (1997)
  • Affliction, regia di Paul Schrader (1997)
  • La sottile linea rossa (The Thin Red Line), regia di Terrence Malick (1998)
  • La colazione dei campioni (Breakfast of Champions), regia di Alan Rudolph (1999)
  • Inganni pericolosi (Simpatico), regia di Matthew Warchus (1999)
  • The Golden Bowl, regia di James Ivory (2000)
  • Trixie, regia di Alan Rudolph (2000)
  • Sesso ed altre indagini (Investigating Sex), regia di Alan Rudolph (2002)
  • Triplo gioco (The Good Thief), regia di Neil Jordan (2002)
  • Northfork, regia di Michael Polish (2003)
  • Hulk, regia di Ang Lee (2003)
  • Beautiful Country, regia di Hans Petter Moland (2004)
  • Clean, regia di Olivier Assayas (2004)
  • Hotel Rwanda, regia di Terry George (2004)
  • Neverwas - La favola che non c'è (Neverwas), regia di Joshua Michael Stern (2005)
  • Paris, je t'aime: episodio Parc Monceau di Alfonso Cuarón (2006)
  • La forza del campione (Peaceful Warrior), regia di Victor Salva (2006)
  • Qualche giorno in settembre (Quelques jours en septembre), regia di Santiago Amigorena (2006)
  • Off the Black - Gioco forzato (Off the Black), regia di James Ponsoldt (2006)
  • I misteri di Pittsburgh (The Mysteries of Pittsburgh), regia di Rawson Marshall Thurber (2008)
  • Tropic Thunder, regia di Ben Stiller (2008)
  • My Horizon, regia di Matt Tromans - cortometraggio (2009)
  • My own love song, regia di Olivier Dahan (2010)
  • Arcadia Lost, regia di Phedon Papamichael (2010)
  • Arturo (Arthur), regia di Jason Winer (2011)
  • Warrior, regia di Gavin O'Connor (2011)
  • A Puerta Fría, regia di Xavi Puebla (2012)
  • La regola del silenzio - The Company You Keep (The Company You Keep), regia di Robert Redford (2012)
  • Gangster Squad, regia di Ruben Fleischer (2013)
  • Parker, regia di Taylor Hackford (2013)
  • Noah, regia di Darren Aronofsky (2014)

Televisione

  • Disneyland - serie TV, 1 episodio (1969)
  • Griff - serie TV, 1 episodio (1973)
  • Cannon - serie TV, 1 episodio (1973)
  • Le strade di San Francisco (The Streets of San Francisco) - serie TV, 1 episodio (1974)
  • Squadra emergenza (Emergency!) - serie TV, 1 episodio (1974)
  • A tutte le auto della polizia (The Rookies) - serie TV, 1 episodio (1974)
  • Medical Center - serie TV, 2 episodi (1973-1974)
  • Toma - serie TV, 1 episodio (1974)
  • Chopper One - serie TV, 1 episodio (1974)
  • Winter Kill, regia di Jud Taylor - film TV (1974)
  • The California Kid, regia di Richard T. Heffron - film TV (1974)
  • Death Sentence, regia di E.W. Swackhamer - film TV (1974)
  • Gunsmoke - serie TV, 1 episodio (1974)
  • Barnaby Jones - serie TV, 2 episodi (1974-1975)
  • The Runaway Barge, regia di Boris Sagal - film TV (1975)
  • Adams of Eagle Lake - serie TV (1975)
  • Il ricco e il povero (Rich Man, Poor Man) - miniserie TV (1976)
  • Independent Lens - serie TV, 1 episodio (2008)
  • Luck serie TV, 9 episodi (2011-2012)

Doppiatore

  • Northville Cemetery Massacre (1976) - non accreditato
  • La gang del bosco (Over the Hedge), regia di Tim Johnson e Karey Kirkpatrick (2006)
  • Spiderwick - Le cronache (The Spiderwick Chronicles), regia di Mark Waters (2008)
  • Cani & gatti - La vendetta di Kitty (Cats & Dogs: The Revenge of Kitty Galore), regia di Brad Peyton (2010)
  • Il signore dello zoo (The Zookeeper), regia di Frank Coraci (2011)

Premi e riconoscimenti

Premio Oscar

  • 1992 - Nomination al miglior attore protagonista per Il principe delle maree
  • 1999 - Nomination al miglior attore protagonista per Affliction
  • 2012 - Nomination al miglior attore non protagonista per Warrior

Doppiatori italiani

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Nolte è stato doppiato da:

  • Paolo Buglioni in Heart Beat, New York Stories, Addio al re, Ancora 48 ore, Blue Chips - Basta vincere, Inviati molto speciali, Affliction, La sottile linea rossa, Inganni pericolosi, The Golden Bowl, Hulk, Qualche giorno in settembre, La forza del campione, La regola del silenzio - The Company You Keep, Noah
  • Luciano De Ambrosis in Agenzia Omicidi, Cape Fear - Il promontorio della paura, Scomodi omicidi, Il principe delle maree, L'olio di Lorenzo, Una figlia in carriera, U Turn - Inversione di marcia, Arturo
  • Stefano De Sando ne La colazione dei campioni, Trixie, Hotel Rwanda, I misteri di Pittsburgh, Tropic Thunder
  • Mario Cordova in Alla ricerca dell'assassino, Jefferson in Paris, Neverwas - La favola che non c'è
  • Glauco Onorato in 48 ore, Teachers, Terzo grado
  • Claudio Capone ne Il sogno americano dei Jordache, Il ricco e il povero
  • Luciano Melani in Abissi
  • Vittorio Di Prima in Sotto tiro
  • Paolo Poiret in Su e giù per Beverly Hills
  • Carlo Sabatini in Ricercati: ufficialmente morti
  • Ambrogio Colombo in In fuga per tre
  • Luca Biagini in Confessione finale
  • Massimo Corvo in Afterglow
  • Oreste Rizzini in Nightwatch - Il guardiano di notte, Triplo gioco
  • Rodolfo Bianchi in Beautiful Country
  • Adalberto Maria Merli in Clean
  • Carlo Marini in Off the Black - Gioco forzato
  • Ugo Maria Morosi in Warrior, Gangster Squad

Da doppiatore è sostituito da:

  • Claudio Fattoretto ne La gang del bosco
  • Stefano De Sando in Spiderwick - Le cronache
  • Massimo Corvo in Cani & gatti - La vendetta di Kitty
  • Paolo Buglioni ne Il signore dello zoo

Note

  1. Nick Nolte arrestato

Altri progetti

Collegamenti esterni

  • Scheda su 0000560 dell'Internet Movie Database
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 11.04.2014 00:35:04

Questo articolo si basa sull'articolo Nick Nolte dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.