Indila

nata il 26.6.1984 a Paris, Île-de-France, Francia

Alias Adila Sedraia

Links indila.com (Inglese)

Indila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Indila, pseudonimo Adila Sedraïa (Parigi, 26 giugno 1984), è una cantautrice e compositrice francese.

Biografia

Nata nella capitale francese, si definisce "bambina del mondo". La sua famiglia ha molteplici origini: algerine, cambogiane e indiane. Parla correttamente quattro lingue: il francese, l'inglese, l’arabo e l'hindi, lingue che usa anche per cantare le sue canzoni.[1]

Carriera

Le sue influenze musicali sono: Michael Jackson, Ismaël Lô, Concha Buika, Warda Al-Jazairia, Jacques Brel e Lata Mangeshkar. Durante la sua carriera ha collaborato con diversi importanti artisti del panorama musicale francese, tra gli altri: Rohff e Soprano[2]. Il 13 novembre 2013 ha pubblicato il suo primo singolo da solista dal titolo Dernière danse[3], da lei composto e tratto dal suo album di debutto Mini World, uscito il 24 febbraio 2014. La canzone ha raggiunto la seconda posizione nella classifica musicale francese. L'11 aprile 2014 esce il secondo singolo dell'album dal titolo Tourner Dans Le Vide. Il 27 giugno 2014 pubblica il terzo singolo estratto dall'album dal titolo S.O.S.. Nell'autunno dello stesso anno pubblica sul suo canale youTube Vevo, il nuovo singolo intitolato Love Story.[4]

Discografia

Album

Singoli

  • 2012 - Bye Bye Sonye
  • 2013 - Dernière danse
  • 2014 - Tourner Dans Le Vide
  • 2014 - S.O.S
  • 2014 - Run Run
  • 2014 - Love Story

Collaborazioni

  • 2010 - Criminel con la band TLF
  • 2010 - Poussière d'empire con il rapper francese Nessbeal
  • 2010 - Hiro con il rapper francese Soprano
  • 2011 - Thug Mariage con il rapper francese Rohff
  • 2012 - Dreamin con il rapper francese Youssoupha
  • 2010 - "Yema" con Kaynas Samet

Note

  1. ^ Indila, la sorpresa pop che nessuno conosce, su http://www.ilgiornale.it/, Il Giornale. URL consultato il 27 aprile 2014.
  2. ^ Indila - Breve biografia, su youzeek.com. URL consultato il 27 aprile 2014.
  3. ^ Indila, il nuovo fenomeno francese, su http://www.comingsoon.it/, Coming Soon. URL consultato il 27 aprile 2014.
  4. ^ Arriva Indila, la nuova giovane voce che ha stregato la Francia, su euromusica.org. URL consultato il 27 aprile 2014.

Altri progetti

Collegamenti esterni

  • Sito ufficiale, su indila.com.
  • (EN) Indila, su AllMusic, All Media Network.
  • (EN) Indila, su Discogs, Zink Media.
  • (EN) Indila, su MusicBrainz, MetaBrainz Foundation.
Controllo di autorità VIAF (EN307499628 · ISNI (EN0000 0004 3070 5554 · GND (DE1050746384 · BNF (FRcb16903833f (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 02.08.2018 16:58:54

Questo articolo si basa sull'articolo Indila dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.