Ferdinand Hiller

Ferdinand Hiller

nato il 24.10.1811 a Frankfurt am Main, Hessen, Germania

morto il 11.5.1885 a Köln, Nordrhein-Westfalen, Germania

Ferdinand Hiller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Ferdinand Hiller (Francoforte sul Meno, 24 ottobre 1811 – Colonia, 11 maggio 1885) è stato un compositore, direttore d'orchestra e critico musicale tedesco.

Già allievo di Johann Nepomuk Hummel, nel 1828 si trasferì a Parigi, dove rimase fino al 1835 intrattenendo relazioni con importanti personalità del mondo musicale, tra cui Chopin, Berlioz, Rossini e Bellini, ed esibendosi spesso come pianista accompagnatore di violino.

Allontanatosi da Parigi, grazie all'interessamento di Rossini fece rappresentare nel 1839 alla Scala la sua prima opera, Romilda, che, nonostante la sapiente orchestrazione e la buona messa in scena, si rivelò un insuccesso. Hiller proseguì tuttavia il suo viaggio nella penisola dove, durante il biennio 1840-41, si dedicò allo studio della musica sacra, sotto la guida dell'abate Baini.

Fatto ritorno nella città natale, intraprese alcuni viaggi lungo tutta la Germania, prima di stabilizzarsi definitivamente nel 1850 a Colonia, dove fondò e diresse il locale conservatorio.

Furono anni ricchi di stimoli, durante i quali Hiller frequentò alcuni dei più grandi musicisti europei del tempo, tra cui Mendelssohn, Schumann, Brahms e anche con Joachim e Spohr.

La sua produzione musicale, influenzata dai diversi contatti, risulta non troppo ampia, ma ben articolata. Comprende 6 opere teatrali, 2 oratori, composizioni vocali con orchestra, 4 sinfonie e 4 ouverture.

Per quanto riguarda la musica per strumento solista, si ricordano i 2 concerti per pianoforte, altre pagine pianistiche (studi e romanze) e 1 concerto per violino.

Fu attivo inoltre come critico musicale, pubblicando volumi di storia e critica musicale, trattati di armonia e contrappunto.

Onorificenze

Medaglia dell'Ordine di Massimiliano per le Scienze e le Arti
— 1862

Altri progetti

  • Wikiquote contiene citazioni di o su Ferdinand Hiller
  • Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Ferdinand Hiller
Controllo di autorità VIAF: (EN) 95188829 · LCCN: (EN) n87117174 · ISNI: (EN) 0000 0001 1078 365X · GND: (DE) 118704931 · BNF: (FR) cb14514757n (data) · NLA: (EN) 35372394
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 17.11.2015 06:30:03

Questo articolo si basa sull'articolo Ferdinand Hiller dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.