Holger Czukay

Holger Czukay

nato il 24.3.1938 a Danzig (Gdansk), Pommern, Polonia

morto il 5.9.2017 a Weilerswist, Nordrhein-Westfalen, Germania

Links www.czukay.de (Inglese)
www.discogs.com (Inglese)

Holger Czukay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Holger Czukay
Nazionalità  Germania
Genere Musica sperimentale
Krautrock
Rock
Periodo di attività
1968-2003
Album pubblicati 16 (solista)
Gruppi e artisti correlati Can
Si invita a seguire lo schema del Progetto Musica

Holger Czukay (Danzica, 24 marzo 1938[1]) è un compositore, bassista e e produttore musicale tedesco. Divenuto noto per essere stato membro del gruppo tedesco Can, Czukay viene considerato uno dei primi musicisti che tentarono di avvicinare la musica leggera a quella d'avanguardia. Le sue composizioni, generalmente suonate con il nastro magnetico, sono fortemente sperimentali ed anticipano la world music.[1][2]

Dopo essere stato allievo di Karlheinz Stockhausen durante i suoi anni di studio,[1] entrò nei Can nel 1968.[1] Esordì in proprio nell'anno seguente con Canaxis 5 e abbandonò il gruppo nel 1977.[3] Il secondo album Movies del 1979 fu il primo di una carriera solista stabile e contribuì ad aumentare la sua notorietà.[1]

Durante la sua carriera ha collaborato con musicisti quali gli Eurythmics, Jah Wobble, Conny Plank, e David Sylvian.[1]

Discografia parziale

  • Canaxis (1969)
  • Movies (1979)
  • Full Circle (1981)
  • Phew (1981)
  • On The Way To The Peak Of Normal (1982)
  • Full Circle (1982) (con Jah Wobble e Jaki Liebezeit)
  • Der Osten Ist Rot (1984)
  • Rome Remains Rome (1987)
  • Plight and Premonition (1988) (con David Sylvian)
  • Flux and Mutability (1989) (con David Sylvian)
  • Radio Waves Surfer (1991)
  • Moving Pictures (1993)
  • Clash (1997)
  • Good Morning Story (1999)
  • La Luna (2000)
  • Linear City (2001)
  • The New Millennium (2003)

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 Holger Czukay | Biography | AllMusic
  2. David Toop, Oceano di suono, Costa&Nolan, 1995, pp. 144.
  3. The Rough Guide to Rock (Peter Buckley, Rough Guides, 2003, pag. 261)

Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 01.11.2013 21:29:35

Questo articolo si basa sull'articolo Holger Czukay dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.