Banca dati musicale

Orchestra/Gruppo

The English Concert

Links www.englishconcert.co.uk (Inglese)

The English Concert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

The English Concert è un'orchestra barocca, con sede a Londra, che suona su strumenti musicali dell'epoca o copie moderne degli stessi. Fondata nel 1972 dal clavicembalista Trevor Pinnock, è stata da lui diretta per trent'anni. Ora alla sua direzione è il clavicembalista Harry Bicket.

The English Concert and Choir

The English Concert fu fondata da Trevor Pinnock ed altri strumentisti nel novembre 1972. La data di fondazione è spesso indicata come 1973, probabilmente perché il gruppo partì con soli sette strumentisti e gli altri vennero integrati in seguito in conseguenza del repertorio presentato. Essa fu una delle prime orchestre a specializzarsi nell'esecuzione della musica barocca suonata con strumenti dell'epoca. Il suo repertorio spazia da Claudio Monteverdi a Wolfgang Amadeus Mozart.[1]

Il debutto avvenne a Londra all'English Bach Festival nel 1973, che portò alla prima registrazione nel 1974, Sons of Bach harpsichord concertos, su etichetta CRD.[2] Suonarono per la prima volta ai concerti dei The Proms nel 1980 e fecero la loro prima tournée negli Stati Uniti nel 1983. L'ensemble ha avuto molti riconoscimenti per le sue incisioni per l'etichetta Archiv Produktion dal 1978 al 1995 durante il quale registrò la maggior parte del repertorio barocco.

The Choir of the English Concert, collegato all'ensemble orchestrale, venne creato nel 1983 per l'esecuzione dell'opera Acante et Céphise di Jean-Philippe Rameau. I due complessi hanno continuato ad operare insieme fino alla metà degli anni novanta del XX secolo quando venne deciso che il coro dovesse raggiungere il livello qualitativo dell'orchestra per l'incisione della Mass in B minor di Bach. Dopo questa decisione venne molto più facile l'esecuzione di lavori vocali molto impegnativi come oratori e opere liriche del periodo barocco.

Dal 1996 al 2001 The English Concert mise in cantiere un grosso progetto esecutivo per la registrazione di monumentali opere religiose del XVIII secolo. Esso prese il via con il Messiah di Handel e proseguì con la Mass in B Minor di Bach nel 1997 presentata in un tour di concerti in Italia, Francia, Germania, Austria a ai BBC Proms. Dopo fu la volta della St. John Passion di Bach e del Requiem di Mozart nel 1999. Nel 2000 vennero rappresentate 18 repliche della St. Matthew Passion di Bach da Tenerife a Tokyo. Il ciclo di sei anni venne completato nel 2001 con la rappresentazione del Die Schöpfung di Haydn al Festival di Lucerna e del Christmas Oratorio in Spagna, Italia e Germania nel dicembre 2002.[3]

Trevor Pinnock lasciò la direzione dell'ensemble nel 2003 per proseguire la sua carriera di direttore e clavicembalista.[4] Gli strumentisti dell'orchestra decisero allora di affidare la direzione del gruppo al violinista Andrew Manze, che era all'epoca direttore associato della Academy of Ancient Music.[5] Uno dei suoi primi progetti come direttore fu quello di preparare l'esecuzione della suite Water Music di Handel con l'orchestra situata a bordo di un battello che risaliva le rive del Tamigi. Questo venne filmato dalla BBC e ne venne realizzato un DVD. Sotto la guida di Manze si fece un contratto con l'etichetta discografica Harmonia Mundi.

The English Concert continua ad esibirsi nelle più importanti sale da concerto di Londra come Wigmore Hall, Cadogan Hall e South Bank Centre oltre a dare concerti all'estero partecipando ai maggiori festival di musica barocca in tutto il mondo. Nel settembre 2007 il clavicembalista Harry Bicket è subentrato a Manze alla guida del complesso.

Ensemble collegati

Per un breve periodo alcuni degli strumentisti del The English Concert Chamber Ensemble tennero alcuni concerti sotto il nome di Members of The English Concert. The English Concert Winds fu un gruppo formato da strumentisti dell'orchestra che realizzarono una registrazione.[6]

Discografia

Questo è l'elenco di album realizzati dal The English Concert con il direttore Trevor Pinnock.

I dischi sono indicati con la data della prima edizione. Occorre tenere conto che di molti dischi esistono successive edizioni, raccolte e ristampe non indicate nella presente lista (ad eccezione dei box-set che raccolgono materiale già precedentemente prodotto).

  • 1976 - Antonio Vivaldi, Concertos, op. 8 - The Four Seasons, con Simon Standage, violino (CRD Records)
  • 1981 - Johann Sebastian Bach, Concertos for harpsichord and strings BWV 1052, 1053, 1054 (Archiv Produktion)
  • 1981 - Johann Sebastian Bach, Concertos for harpsichord and strings BWV 1055, 1056, 1057, 1058 (Archiv Produktion)
  • 1981 - Johann Sebastian Bach, Concertos for 2 harpsichords BWV 1060, 1061, 1062 (Archiv Produktion)
  • 1981 - Johann Sebastian Bach, Concerto for 3 & 4 harpsichords BWV 1063, 1064, 1065, con Trevor Pinnock, Kenneth Gilbert, Lars Ulrik Mortensen e Nicholas Kraemer, clavicembali (Archiv Produktion)
  • 1982 - Johann Sebastian Bach, 6 Brandenburg Concertos; 4 Orchestral Suites (Archiv Produktion, 4CD)
  • 1982 - Antonio Vivaldi, Le Quattro Stagioni; Concertos RV 548 e RV 516 , con Simon Standage, violino (Archiv Produktion)
  • 1982 - Georg Friedrich Händel, Concerti Grossi op. 6 n. 1-4 (Archiv Produktion)
  • 1982 - Georg Friedrich Händel, Concerti Grossi op. 6 n. 5-8 (Archiv Produktion)
  • 1982 - Georg Friedrich Händel, Concerti Grossi op. 6 n. 9-12 (Archiv Produktion)
  • 1983 - Georg Friedrich Händel, Water Music(Archiv Produktion)
  • 1984 - Johann Sebastian Bach, 3 Concerti BWV 1044, 1060, 1055 (Archiv Produktion)
  • 1984 - Georg Friedrich Händel, Concerti Grossi, op. 3 n. 1-6 (Archiv Produktion)
  • 1984 - Johann Sebastian Bach, Violin Concertos, con Simon Standage ed Elizabeth Wilcock, violini (Archiv Produktion)
  • 1984 - Georg Friedrich Händel, Organ Concertos, op. 7 , con Simon Preston, organo (Archiv Produktion, 2CD)
  • 1985 - Georg Friedrich Händel, Music for the Royal Fireworks. Concerti a due cori (Archiv Produktion)
  • 1985 - A Grand Concert of Musick, musiche di Stanley, Arne, Boyce, Geminiani, Hellendaal, Avison (Archiv Produktion)
  • 1986 - Johann Sebastian Bach, Concerto for harpsichord and strings BWV 1052, 1053, 1054 (Archiv Produktion)
  • 1987 - Antonio Vivaldi, Concerti "L'Amoroso" (Archiv Produktion)
  • 1987 - William Boyce, 8 Symphonies (Archiv Produktion)
  • 1987 - Joseph Haydn, Missa in Angustis "Nelson Mass"; Te Deum (Archiv Produktion)
  • 1988 - Georg Friedrich Händel, Messiah (Archiv Produktion, 2CD)
  • 1988 - Antonio Vivaldi, 6 Flute Concertos, op. 10, con Lisa Beznosiuk, flauto (Archiv Produktion)
  • 1988 - Antonio Vivaldi, Gloria; Alessandro Scarlatti, Dixit Dominus, con The English Concert Choir (Archiv Produktion)
  • 1988 - Arcangelo Corelli, 12 Concerti grossi, op. 6 (Archiv Produktion, 2CD)
  • 1989 - Henry Purcell, Dido and Aeneas (Archiv Produktion)
  • 1990 - Georg Friedrich Händel, Dettingen Te Deum; Dettingen Anthem, con Choir of Westminster Abbey, dir. Simon Preston (Archiv Produktion, 2CD)
  • 1990 - Johann Pachelbel, Canon & Gigue (Archiv Produktion)
  • 1990 - Antonio Vivaldi, "L'Estro Armonico", op. 3, con Simon Standage (Archiv Produktion)
  • 1990 - Antonio Vivaldi, "La Stravaganza", op. 3, con Simon Standage (Archiv Produktion)
  • 1990 - Joseph Haydn, Stabat Mater, con The English Concert Choir (Archiv Produktion)
  • 1991 - Christmas Concertos, musiche di Charpentier, Moltier, Vivaldi, Sammartini, Telemann, Händel e Corelli (Archiv Produktion)
  • 1992 - Joseph Haydn, Concertos for oboe, trumpet, harpsichord, con Paul Goodwin, oboe; Mark Bennett, tromba (Archiv Produktion)
  • 1992 - Henry Purcell, King Arthur, con The English Concert Choir (Archiv Produktion, 2CD)
  • 1993 - Georg Philipp Telemann, Suiten (Archiv Produktion)
  • 1993 - Gloria, musiche di Vivaldi, Corelli, A. Scarlatti - con The English Concert Choir (Archiv Produktion)
  • 1993 - Joseph Haydn, Missa Sancti Nicolai; Theresienmesse , con The English Concert Choir (Archiv Produktion)
  • 1994 - Georg Philipp Telemann, Suites; Concerto in D Major (Archiv Produktion)
  • 1994 - Wolfgang Amadeus Mozart, Coronation Mass; Exsultate, Jubilate; Vesperae Solennes (Archiv Produktion)
  • 1995 - Antonio Vivaldi, 7 Concerti for woodwind and strings (Archiv Produktion)
  • 1997 - Antonio Vivaldi, Stabat Mater (Archiv Produktion)
  • 1997 - Opera Arias, musiche di Mozart, Haydn, Gluck - con Anne Sofie von Otter, mezzo-soprano (Archiv Produktion)
  • 1997 - Georg Friedrich Händel, Music for the Royal Fireworks HWV351 (original version 1749) (Archiv Produktion)

Box-set:

  • 1999 - Georg Friedrich Händel, Orchestral Works (Archiv Produktion, 6CD, Rec. 1981-1984)
  • 2000 - Johann Sebastian Bach, Concertos (Archiv Produktion, 5CD, Rec. 1981-1984)
  • 2002 - Wolfgang Amadeus Mozart, The symphonies (Archiv Produktion, 11CD, Rec. 1993-1995)
  • 2002 - Joseph Haydn, The "Sturm und Drang" Symphonies (Archiv Produktion, 6CD)
  • 2003 - Henry Purcell, Dido & Aeneas; King Arthur; Dioclesian; Timon of Athens; 3 Odes (Archiv Produktion, 5CD)

Con il direttore Andrew Manze:

  • 2003 - Wolfgang Amadeus Mozart, Eine kleine Nachtmusik (Harmonia Mundi)
  • 2004 - Antonio Vivaldi, Concertos for the Emperor (Harmonia Mundi)
  • 2005 - Heinrich Ignaz Franz von Biber, Missa Christi resurgentis (Harmonia Mundi)
  • 2006 - Wolfgang Amadeus Mozart, 3 Violin Concertos (Harmonia Mundi)
  • 2006 - Carl Philipp Emanuel Bach, Symphonies 1-4; Cello Concerto in A (Harmonia Mundi)
  • 2007 - Georg Friedrich Händel, As steals the morn. Handel arias & scenes for tenor, con Mark Padmore, tenore (Harmonia Mundi)

Note

  1. ^ (EN) David Owen Norris, Trevor Pinnock: direct, blazing simplicity, in Gramophone, 2001. URL consultato il 14 aprile 2007.
  2. ^ (EN) George Pratt, Pinnock, Trevor , in Grove Music Online, ed. L. Macy. URL consultato il 1º maggio 2007.
  3. ^ (EN) englishconcert.co.uk: The Choir of The English Concert, su englishconcert.co.uk. (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2007).
  4. ^ (EN) Erica Jeal, English Concert/Pinnock, in The Guardian, 8 luglio 2003. URL consultato il 14 aprile 2007.
  5. ^ (EN) David Vickers, Passing the (Authentic 18th-Century) Torch: Andrew Manze Succeeds Trevor Pinnock as Director of The English Concert, in andante, febbraio 2002. URL consultato il 15 aprile 2007 (archiviato dall'url originale l'11 agosto 2007).
  6. ^ (EN) Hyperion Records: The English Concert Winds, su hyperion-records.co.uk.

Voci correlate

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF: (EN150233285 · ISNI: (EN0000 0001 2348 662X · LCCN: (ENn86856203 · GND: (DE1098964-X · BNF: (FRcb13903209h (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 29.01.2018 17:31:39

Questo articolo si basa sull'articolo The English Concert dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.