Jeff Bridges

Jeff Bridges

nato il 4.12.1949 a Los Angeles, CA, Stati Uniti d'America

Links www.jeffbridges.com (Inglese)

Jeff Bridges

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Jeff Bridges al San Diego Comic-Con International 2013

Jeffrey Leon Bridges conosciuto come Jeff Bridges (Los Angeles, 4 dicembre 1949) è un attore, produttore cinematografico e musicista statunitense.

Nella sua carriera ha ricevuto sei nomination agli Oscar, tre come "miglior attore non protagonista" (per L'ultimo spettacolo, 1971, Una calibro 20 per lo specialista, 1974, e The Contender, 2000); tre come "miglior attore protagonista" (per Starman, 1984, Crazy Heart, 2010, e per Il Grinta, 2011), e quattro ai Golden Globe. Il 17 gennaio 2010 è stato premiato con il Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico per Crazy Heart, e il 17 marzo dello stesso anno è stato premiato con l'Oscar per la stessa interpretazione.

Biografia

La sua è una famiglia di attori; figlio di Lloyd Bridges e Dorothy Simpson, fratello di Beau Bridges e zio di Jordan Bridges. Lavora nel mondo dello spettacolo fin da bambino.

Dopo il servizio militare è protagonista nel film L'ultimo spettacolo (1971) di Peter Bogdanovich e ricopre un ruolo minore nel film di John Huston, Città amara (1972), ed in seguito La terra si tinse di rosso (1973) di Richard C. Sarafian.

Dopo Un autentico campione (1976) di Bob Rafelson partecipa al remake King Kong (1976) di John Guillermin, accanto a Jessica Lange. Lavora poi in Rebus per un assassinio (1979) di William Richert, con Anthony Perkins, e in I cancelli del cielo (1981), di nuovo con Cimino. Nel 1982 recita in Tron della Walt Disney.

Nel 1984 è diretto da John Carpenter in Starman, quindi da Hal Ashby in 8 milioni di modi per morire (1986) e infine da Sidney Lumet in Il mattino dopo (1986), con Jane Fonda.

Dopo Tucker, un uomo e il suo sogno (1988) di Francis Ford Coppola, partecipa alla commedia di Alan J. Pakula Ci penseremo domani (1989) e, sempre nello stesso anno, al film di ambientazione jazz I favolosi Baker, di Steven Kloves, al fianco del fratello Beau Bridges e di Michelle Pfeiffer. Recita in film come La leggenda del re pescatore (1991) di Terry Gilliam, sostenuto da Robin Williams, e Fearless - Senza paura (1993) di Peter Weir.

Dopo un fugace ritorno in televisione torna al cinema con L'Albatross - Oltre la tempesta (1996) di Ridley Scott e L'amore ha due facce (1996), in cui duetta con Barbra Streisand, anche regista della pellicola, e Lauren Bacall.

Nel 1998 interpreta il ruolo di Jeffrey "Drugo" Lebowski, il protagonista del film cult dei fratelli Coen Il grande Lebowski. Successivamente recita con Albert Finney nel thriller Inganni pericolosi (1999) di Matthew Warchus.

Nel 2001 è al fianco di Kevin Spacey in K-PAX di Iain Softley, mentre nel 2003 recita in Seabiscuit - Un mito senza tempo di Gary Ross; successivamente lavora al fianco di Kim Basinger in The Door in the Floor (2004) di Tod Williams. Nel 2008 interpreta Obadiah Stane, il milionario prima socio e poi antagonista di Tony Stark, nel film Iron Man, di Jon Favreau.

Per la sua interpretazione in Crazy Heart vince un Golden Globe e l'Oscar come miglior attore[1].

Nel 2010 torna ad interpretare Kevin Flynn / Clu in Tron Legacy sequel del cult Tron. Per questa interpretazione vince un Saturn Award per il miglior attore.

Vita Privata

Girando il film Una calibro 20 per lo specialista (1974), è diventato amico del regista Michael Cimino.

Nel 1977 sposa Susan Geston. I due si erano incontrati durante le riprese del film Scandalo al ranch, girato in un ranch in cui Geston stava lavorando come cameriera per pagarsi il college. Hanno tre figlie: Isabelle Annie (nata il 6 agosto 1981), Jessica Lily "Jessie" (nata il 14 giugno 1983) e Hayley Roselouise (nata il 17 ottobre 1985)[2]. È diventato nonno per la prima volta nel marzo 2011, quando la figlia Isabella ha dato alla luce una bambina, Grace.

Filmografia

Attore

Cinema

  • N.N. vigilata speciale (The Company She Keeps), regia di John Cromwell (1951) - non accreditato
  • I sentieri della rabbia (Halls of Anger), regia di Paul Bogart (1970)
  • The Yin and Yang of Mr. Go, regia di Burgess Meredith (1970)
  • L'ultimo spettacolo (The Last Picture Show), regia di Peter Bogdanovich (1971)
  • Città amara (Fat City), regia di John Huston (1972)
  • Cattive compagnie (Bad Company), regia di Robert Benton (1972)
  • La terra si tinse di rosso (Lolly-Madonna XXX), regia di Richard C. Sarafian (1973)
  • Il diavolo del volante (The Last American Hero), regia di Lamont Johnson (1973)
  • The Iceman Cometh, regia di John Frankenheimer (1973)
  • Una calibro 20 per lo specialista (Thunderbolt and Lightfoot), regia di Michael Cimino (1974)
  • Scandalo al ranch (Rancho Deluxe), regia di Frank Perry (1975)
  • Pazzo pazzo West! (Hearts of the West), regia di Howard Zieff (1975)
  • Un autentico campione (Stay Hungry), regia di Bob Rafelson (1976)
  • King Kong, regia di John Guillermin (1976)
  • Chi ha ucciso suo marito? (Somebody Killed Her Husband), regia di Lamont Johnson (1978)
  • Rebus per un assassinio (Winter Kills), regia di William Richert (1979)
  • The American Success Company, regia di William Richert (1980)
  • I cancelli del cielo (Heaven's Gate), regia di Michael Cimino (1980)
  • Alla maniera di Cutter (Cutter's Way), regia di Ivan Passer (1981)
  • Tron, regia di Steven Lisberger (1982)
  • C'è un fantasma tra noi due (Kiss Me Goodbye), regia di Robert Mulligan (1982)
  • Due vite in gioco (Against All Odds), regia di Taylor Hackford (1984)
  • Starman, regia di John Carpenter (1984)
  • Doppio taglio (Jagged Edge), regia di Richard Marquand (1985)
  • 8 milioni di modi per morire (8 Million Ways to Die), regia di Hal Ashby (1986)
  • Il mattino dopo (The Morning After), regia di Sidney Lumet (1986)
  • Nadine, un amore a prova di proiettile (Nadine), regia di Robert Benton (1987)
  • Tucker, un uomo e il suo sogno (Tucker: The Man and His Dream), regia di Francis Ford Coppola (1988)
  • Ci penseremo domani (See You in the Morning), regia di Alan J. Pakula (1989)
  • Cold Feet - Piedi freddi (Cold Feet), regia di Robert Dornhelm (1989) - cameo non accreditato
  • I favolosi Baker (The Fabulous Baker Boys), regia di Steve Kloves (1989)
  • Texasville, regia di Peter Bogdanovich (1990)
  • La leggenda del re pescatore (The Fisher King), regia di Terry Gilliam (1991)
  • American Heart, regia di Martin Bell (1992)
  • The Vanishing - Scomparsa (The Vanishing), regia di George Sluizer (1993)
  • Fearless - Senza paura (Fearless), regia di Peter Weir (1993)
  • Blown Away - follia esplosiva (Blown Away), regia di Stephen Hopkins (1994)
  • Wild Bill, regia di Walter Hill (1995)
  • L'Albatross - Oltre la tempesta (White Squall), regia di Ridley Scott (1996)
  • L'amore ha due facce (The Mirror Has Two Faces), regia di Barbra Streisand (1996)
  • Il grande Lebowski (The Big Lebowski), regia di Joel ed Ethan Coen (1998)
  • Arlington Road - L'inganno (Arlington Road), regia di Mark Pellington (1999)
  • La dea del successo (The Muse), regia di Albert Brooks (1999)
  • Inganni pericolosi (Simpatico), regia di Matthew Warchus (1999)
  • The Contender, regia di Rod Lurie (2000)
  • Scene da un crimine (Scenes of the Crime), regia di Dominique Forma (2001)
  • K-PAX - Da un altro mondo (K-PAX), regia di Iain Softley (2001)
  • Masked and Anonymous, regia di Larry Charles (2003)
  • Seabiscuit - Un mito senza tempo (Seabiscuit), regia di Gary Ross (2003)
  • The Door in the Floor, regia di Tod Williams (2004)
  • La banda del porno - Dilettanti allo sbaraglio (The Moguls / The Amateurs), regia di Michael Traeger (2005)
  • Tideland - Il mondo capovolto (Tideland), regia di Terry Gilliam (2005)
  • Stick it - Sfida e conquista (Stick it), regia di Jessica Bendinger (2006)
  • Iron Man, regia di Jon Favreau (2008)
  • Star System - Se non ci sei non esisti (How to Lose Friends & Alienate People), regia di Robert B. Weide (2008)
  • Pet Therapy - Un cane per amico (A Dog Year), regia di George LaVoo (2009)
  • The Open Road, regia di Michael Meredith (2009)
  • L'uomo che fissa le capre (The Men Who Stare at Goats), regia di Grant Heslov (2009)
  • Crazy Heart, regia di Scott Cooper (2009)
  • Tron Legacy, regia di Joseph Kosinski (2010)
  • Il Grinta (True Grit), regia di Joel e Ethan Coen (2010)
  • R.I.P.D. - Poliziotti dall'aldilà (R.I.P.D.), regia di Robert Schwentke (2013)
  • The Giver - Il mondo di Jonas (The Giver), regia di Phillip Noyce (2014)
  • Seventh Son, regia di Sergei Bodrov (2015)

Televisione

  • Sea Hunt serie TV, episodi 1x28 e 1x32 (1958)
  • The Lloyd Bridges Show serie TV, episodi 1x13, 1x18 e 1x23 (1962-1963)
  • Cavaliere solitario (The Loner) serie TV, episodio 1x15 (1965)
  • F.B.I. (The F.B.I.) serie TV, episodio 5x04 (1969)
  • Lassie serie TV, episodio 16x02 (1969)
  • Silent Night, Lonely Night, regia di Daniel Petrie film TV (1969)
  • The Most Deadly Game serie TV, episodio 1x08 (1970)
  • Alla ricerca della vera America (In Search of America) film TV (1970)
  • In Search of America, regia di Paul Bogart film TV (1971)
  • The Girls in Their Summer Dresses and Other Stories serie TV, episodio 9x16 (1981)
  • Saturday Night Live serie TV, episodio 8x14 (1982)
  • Nel regno delle fiabe serie TV, episodio 1x03 (1983)
  • Disneyland serie TV, episodio 31x08 (1986)
  • L'orgoglio di un padre (Hidden in America), regia di Martin Bell film TV (1996)

Doppiatore

  • L'ultimo unicorno (The Last Unicorn), regia di Jules Bass, Arthur Rankin Jr. (1982)
  • Lost in La Mancha, regia di Terry Gilliam (2002) - narratore - documentario
  • Lewis & Clark: Great Journey West (2002) - cortometraggio - narratore
  • Surf's Up - I re delle onde, regia di Ash Brannon e Chris Buck (2007)
  • Surf's Up (2007) - videogioco
  • Tron: The Next Day, regia di Kurt Mattila (2011) - cortometraggio
  • Pablo, regia di Richard Goldgewicht (2012)

Produttore

  • American Heart, regia di Martin Bell (1992)
  • L'orgoglio di un padre (Hidden in America), regia di Martin Bell film TV (1996)
  • Crazy Heart, regia di Scott Cooper (2009)
  • The Giver - Il mondo di Jonas (The Giver), regia di Phillip Noyce (2014)

Discografia

  • Be Here Soon (2000)
  • Jeff Bridges (2011)

Premi e nomination

Premio Oscar

  • 1972 - Nomination al miglior attore non protagonista per L'ultimo spettacolo
  • 1975 - Nomination al miglior attore non protagonista per Una calibro 20 per lo specialista
  • 1985 - Nomination al miglior attore protagonista per Starman
  • 2001 - Nomination al miglior attore non protagonista per The Contender
  • 2010 - Miglior attore protagonista per Crazy Heart
  • 2011 - Nomination al miglior attore protagonista per Il Grinta

Golden Globe

  • 1985 - Nomination miglior attore in un film drammatico per Starman
  • 1992 - Nomination miglior attore in un film commedia o musicale per La leggenda del re pescatore
  • 2001 - Nomination miglior attore non protagonista per The Contender
  • 2010 - Miglior attore in un film drammatico per Crazy Heart

Saturn Award

  • 1985 - Saturn Award per il miglior attore per Starman
  • 1992 - Nomination al Saturn Award per il miglior attore per La leggenda del re pescatore
  • 1994 - Nomination al Saturn Award per il miglior attore per The Vanishing - Scomparsa
  • 2009 - Nomination al Saturn Award per il miglior attore non protagonista per Iron Man
  • 2011 - Saturn Award per il miglior attore per Tron Legacy

Satellite Award

  • 1999 - Nomination al Satellite Award per il miglior attore in un film commedia o musicale per Il grande Lebowski
  • 2001 - Nomination al Satellite Award per il miglior attore non protagonista per The Contender
  • 2004 - Nomination al Satellite Award per il miglior attore non protagonista per Seabiscuit - Un mito senza tempo
  • 2010 - Nomination al Satellite Award per il miglior attore per Crazy Heart

Indipendent Spirit Award

  • 1993 - Independent Spirit Award per il miglior attore protagonista per American Heart
  • 2005 - Nomination all'Independent Spirit Award per il miglior attore protagonista per The Door in the Floor
  • 2010 - Independent Spirit Award per il miglior attore protagonista per Crazy Heart

Screen Actors Guild Award

  • 2001 - Nomination allo Screen Actors Guild Award per il miglior attore non protagonista cinematografico per The Contender
  • 2004 - Nomination allo Screen Actors Guild Award per il miglior cast cinematografico per Seabiscuit - Un mito senza tempo
  • 2010 - Screen Actors Guild Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2011 - Nomination allo Screen Actors Guild Award per il miglior attore per Il Grinta

Premio BAFTA

  • 2010 - Nomination al BAFTA Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2011 - Nomination al BAFTA Award per il miglior attore per Il Grinta

Altri premi

  • 2009 - Nomination all'Emmy Award al miglior attore protagonista per Pet Therapy - Un cane per amico
  • 2009 - Nomination al Teen Choice Award per il miglior cattivo per Iron Man
  • 2010 - Alliance of Women Film Journalists Eda Award for Best Actor per Crazy Heart
  • 2010 - Broadcast Film Critics Association Award for Best Actor per Crazy Heart
  • 2010 - Denver Film Critics Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2010 - Los Angeles Film Critics Association Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2010 - Nomination al Chicago Film Critics Association Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2010 - Nomination allo Houston Film Critics Society Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2010 - Nomination al London Film Critics Circle Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2010 - Nomination all'Online Film Critics Society Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2010 - Nomination al St. Louis Gateway Film Critics Association Award per il miglior attore per Crazy Heart
  • 2011 - Nomination al Broadcast Film Critics Association Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al Chicago Film Critics Association Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al Detroit Film Critics Society Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination allo Houston Film Critics Society Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al Las Vegas Film Critics Society Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al London Film Critics Circle Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al l'Online Film Critics Society Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al Phoenix Film Critics Society Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al St. Louis Gateway Film Critics Association per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination allo Utah Film Critics Association Award per il miglior attore per Il Grinta
  • 2011 - Nomination al Washington D.C. Area Film Critics Association Award per il miglior attore per Il Grinta

Doppiatori italiani

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jeff Bridges è stato doppiato da:

  • Sergio Di Stefano in Un autentico campione, Starman, Doppio taglio, Ci penseremo domani, La leggenda del re pescatore, L'amore ha due facce, Il grande Lebowski, La dea del successo, The Contender, Seabiscuit - Un mito senza tempo, Stick it - Sfida e conquista, Pet Therapy - Un cane per amico, Crazy Heart
  • Rodolfo Bianchi in The Door in the Floor, Star System - Se non ci sei non esisti, Tron Legacy, Il Grinta, R.I.P.D. - Poliziotti dall'aldilà, The Giver - Il mondo di Jonas
  • Massimo Corvo in Blown Away - Follia esplosiva, Arlington Road - L'inganno, Scena da un crimine, K-PAX - Da un altro mondo, Masked and Anonymous, Iron Man
  • Luigi La Monica ne I favolosi Baker, The Vanishing - Scomparsa, Wild Bill, L'Albatross - Oltre la tempesta, L'orgoglio di un padre
  • Gianni Giuliano ne L'ultimo spettacolo, Cattive compagnie, Texasville
  • Natalino Libralesso in Città amara
  • Sandro Iovino ne Il diavolo del volante
  • Angelo Nicotra in Una calibro 20 per lo specialista
  • Pino Colizzi in King Kong
  • Sandro Acerbo in Rebus per un assassinio
  • Paolo Maria Scalondro ne I cancelli del cielo
  • Paolo Buglioni in Alla maniera di Cutter
  • Claudio Sorrentino in Tron, Tucker, un uomo e il suo sogno, Fearless - Senza paura
  • Renato Cortesi in C'è un fantasma tra noi due
  • Claudio Capone in Due vite in gioco
  • Sergio Graziani in 8 milioni di modi per morire
  • Stefano De Sando ne Il mattino dopo
  • Cesare Barbetti in Nadine, un amore a prova di proiettile
  • Riccardo Lombardo in American Heart
  • Mario Cordova in Inganni pericolosi
  • Massimiliano Lotti ne La banda del porno - Dilettanti allo sbaraglio
  • Mario Zucca in Tideland - Il mondo capovolto
  • Renzo Stacchi ne L'uomo che fissa le capre
  • Riccardo Rossi ne L'ultimo spettacolo (ridoppiaggio)

Da doppiatore è sostituito da:

  • Nando Gazzolo ne L'ultimo unicorno
  • Massimo Rossi in Surf's Up - I re delle onde

Note

  1. Oscar come miglior attore a Jeff Bridges. URL consultato il 26 giugno 2012 .
  2. Jeff Bridges e Susan Geston. URL consultato il 14 gennaio 2014 .

Altri progetti

Collegamenti esterni

  • Scheda su 0000313 dell'Internet Movie Database
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 19.04.2014 08:41:26

Questo articolo si basa sull'articolo Jeff Bridges dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.