Sarah Jessica Parker

nata il 25.3.1965 a Nelsonville, OH, Stati Uniti d'America

Links www.imdb.com (Inglese)

Sarah Jessica Parker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Sarah Jessica Parker al Tribeca Film Festival 2009

Sarah Jessica Parker (Nelsonville, 25 marzo 1965) è un'attrice statunitense, che deve la sua popolarità soprattutto alla serie tv Sex and the City, per cui ha vinto 4 Golden Globe, 3 Screen Actors Guild Awards e 2 Emmy Awards.

Biografia

Le origini

Terza di quattro fratelli, Sarah Jessica Parker nasce il 25 marzo 1965 a Nelsonville in Ohio, da Barbara Keck, un'insegnante di origine tedesca ed inglese, e da Stephen Parker, un imprenditore e giornalista ebreo di Brooklyn originario dell'Est Europa (il cognome originale era Bar-Kahn). Sarah inizia a recitare a soli otto anni; a Broadway interpreta The Innocents, la cui rappresentazione costringe la sua famiglia a traslocare nel New Jersey. Ha anche due sorellastre e due fratellastri. I genitori la iscrivono all'American Ballet School e alla Professional Children's School, ottime basi per poter affrontare, sempre a Broadway, il musical Annie. Parallelamente alla carriera d'attrice, Sarah porta avanti gli studi scolastici alla Dwight Morrow High School.[1].

I primi ruoli

Il debutto in televisione è del 1982 con il film tv My Body, My Child; sempre nello stesso anno è fra le protagoniste del serial Zero in condotta nel ruolo di Patty Green.[2]

Interpreta piccoli ruoli al cinema (Footloose, 1984)[3] e in televisione (Dadah is Dead e La pensione, 1987). Sarà solo nel 1991 che riuscirà a farsi notare nella commedia brillante di Mick Jackson Pazzi a Beverly Hills accanto a Steve Martin.

La carriera

Ha ruoli secondari in pellicole come Mi gioco la moglie a... Las Vegas di Andrew Bergman, film nel quale Sarah recita la parte della moglie di Nicholas Cage; è una strega (insieme a Bette Midler) nel disneyano Hocus Pocus di Kenny Ortega[4]; recita due volte per Tim Burton (nel 1994 è la moglie di Ed Wood nell'omonimo film; nel 1996 è una giornalista rapita dagli alieni in Mars attacks![5]), due per Hugh Wilson (Il club delle prime mogli, 1996 e Dudley Do-Right, 1999[6]), una al fianco di Woody Allen ne I ragazzi irresistibili di John Erman nel 1995.

Nonostante altri flop al cinema (Appuntamento col ponte, Soluzioni estreme), riesce ad ottenere soddisfazioni a teatro: recita in Once upon a time a Mastress[7] e si dedica a spettacoli off-Broadway come Sylvia e How to Succed in Business Without Really Trying.

Il successo internazionale

La svolta arriva nel 1998 quando il network americano HBO le affida la parte di Carrie Bradshaw nel serial Sex and the City, ruolo che interpreterà per sei stagioni e che le farà vincere svariati premi ricevere diverse candidature[8]. Nel 2000 viene chiamata da MTV per presentare l'MTV Movie Awards e interpreta la commedia Hollywood, Vermont di David Mamet, accolto positivamente da critica e pubblico[9]. Conclusasi la serie televisiva nel 2004, della quale nel frattempo era divenuta anche produttrice, firma un contratto con i magazzini Gap e continua a recitare al cinema con La neve nel cuore (The Family Stone) di Thomas Bezuca nel 2005 e A casa con i suoi (Failure to Launch). Il primo film porta all'attrice una candidatura al Premio Golden Globe mentre il secondo è accolto da critiche negative. Entrambe le pellicole ottengono ottimi incassi al botteghino[10][11][12][13].

Lavori recenti

Recita nel primo e secondo film tratti dalla serie televisiva Sex and the City e nelle commedie Che fine hanno fatto i Morgan?, Ma come fa a far tutto? e Capodanno a New York, accolte negativamente dalla critica riescono ad ottenere buoni incassi e a coprire il budget di produzione[14].

Vita privata

Sarah è membro della Hollywood's Women's Political Committee ed è ambasciatrice dell'UNICEF[15].

Dal 1984 al 1991 ha avuto una relazione con l'attore Robert Downey Jr., finita a causa dei suoi problemi di droga. Il 19 maggio 1997 sposa Matthew Broderick. La coppia ha avuto un figlio naturale nel 2002, James Wilkie, e successivamente due gemelle, Marion Loretta Elwell e Tabitha Hodge, nate nel 2009 tramite madre surrogata.[16][17]

Moda

Ha lanciato una collezione di abiti low cost: nella linea Bitten[18] è difficile trovare capi ad un prezzo superiore ai 20 $. Il marchio di abbigliamento Gap, di cui Sarah è testimonial, ha deciso di sostituirla alla vigilia del quarantesimo compleanno, con la cantante britannica Joss Stone di appena 17 anni. Ma Gap non ha licenziato in tronco l'attrice come i media avevano sostenuto in un primo momento, ma ha riadattato la sua immagine per rappresentare il marchio presso le fasce di pubblico più agé e conservatrici. Dal febbraio 2014 è creatrice di una linea di scarpe in collaborazione con Mr. George Malkemus, ovvero il Presidente di Manolo Blahnik America. La linea interamente prodotta in Italia è chiaramente ispirata ai capolavori dello stilista, ma dai prezzi decisamente più contenuti. Il nome della linea di scarpe è SJP Line, in vendita esclusiva sul sito americano Nordstrom dal 28 febbraio.

Filmografia

Cinema

  • Somewhere, Tomorrow, regia di Robert Wiemer (1983)
  • Footloose, regia di Herbert Ross (1984)
  • Firstborn, regia di Michael Apted (1984)
  • Voglia di ballare (Girls Just Want to Have Fun), regia di Alan Metter (1985)
  • Navigator (Flight of the Navigator), regia di Randal Kleiser (1986)
  • Pazzi a Beverly Hills (L.A. Story), regia di Mick Jackson (1991)
  • Mi gioco la moglie a Las Vegas (Honeymoon in Vegas), regia di Andrew Bergman (1992)
  • Hocus Pocus, regia di Kenny Ortega (1993)
  • Impatto imminente (Striking Distance), regia Rowdy Herrington (1993)
  • Ed Wood, regia di Tim Burton (1994)
  • Owen, regia di Don Duga e Irra Duga - cortometraggio (1995) - voce
  • Promesse e compromessi (Miami Rhapsody), regia di David Frankel (1995)
  • Appuntamento col ponte (If Lucy Fell), regia di Eric Schaeffer (1996)
  • Il club delle prime mogli (The First Wives Club), regia di Hugh Wilson (1996)
  • Extreme Measures - Soluzioni estreme (Extreme Measures), regia di Michael Apted (1996)
  • Mars attacks!, regia di Tim Burton (1996)
  • Il colore del fuoco (The Substance of Fire), regia di Daniel J. Sullivan (1997)
  • Solo se il destino ('Till There Was You), regia di Scott Winant (1997)
  • Dudley Do-Right, regia di Hugh Wilson (1999)
  • Hollywood, Vermont (State and Main), regia di David Mamet (2000)
  • Life without Dick, regia di Bix Skahill (2002)
  • La neve nel cuore (The Family Stone), regia di Thomas Bezucha (2005)
  • Strangers with Candy, regia di Paul Dinello (2006)
  • A casa con i suoi (Failure to Launch), regia di Tom Dey (2006)
  • Spinning Into Butter, regia di Mark Brokaw (2008)
  • Smart People, regia di Noam Murro (2008)
  • Sex and the City, regia di Michael Patrick King (2008)
  • Che fine hanno fatto i Morgan? (Did You Hear About the Morgans?), regia di Marc Lawrence (2009)
  • Sex and the City 2, regia di Michael Patrick King (2010)
  • Ma come fa a far tutto? (I Don't Know How She Does It), regia di Douglas McGrath (2011)
  • Capodanno a New York (New Year's Eve), regia di Garry Marshall (2011)
  • Escape from Planet Earth, regia di Cal Brunker (2013) voce

Televisione

  • 3-2-1 Contact - serie TV, episodi 1x31-1x32-1x34 (1980)
  • My Body, My Child, regia di Marvin J. Chomsky - film TV (1982)
  • Zero in condotta (Square Pegs) - serie TV, 20 episodi (1982)
  • ABC Afterschool Special - serie TV, episodio 13x03 (1984)
  • In corsa per l'oro (Going for the Gold: The Billy Johnson Story), regia di Don Taylor - film TV (1985)
  • Hotel - serie TV, episodio 3x21 (1986)
  • The Alan King Show, regia di Jim Drake - film TV (1986)
  • Un anno nella vita (A Year in the Life) - miniserie TV (1986)
  • La pensione (The Room Upstairs), regia di Stuart Margolin - film TV (1987)
  • Un anno nella vita (A Year in the Life) - serie TV, 22 episodi (1987-1988)
  • Dadah Is Dead, regia di Jerry London - film TV (1988)
  • Pursuit, regia di Ian Sharp - film TV (1989)
  • The Ryan White Story, regia di John Herzfeld - film TV (1989)
  • American Playhouse - serie TV, episodio 8x08 (1989)
  • E giustizia per tutti (Equal Justice) - serie TV, 26 episodi (1990-1991)
  • In the Best Interest of the Children, regia di Michael Ray Rhodes - film TV (1992)
  • I ragazzi irresistibili (The Sunshine Boys), regia di John Erman - film TV (1995)
  • Sex and the City - serie TV, 94 episodi (1998-2004) - Carrie Bradshaw
  • Stories From My Childhood - serie TV, episodio 1x06 (1998) - voce
  • Sex and the Matrix, regia di Joel Gallen - cortometraggio (2000)
  • Glee - serie TV, 3 episodi (2012-2013)

Premi

  • 1996: National Board of Review Award al miglior cast - (State and Main)
  • 1999: National Board of Review Award al miglior cast - (Il club delle prime mogli)
  • 1999: Nomination Golden Globe per la miglior attrice in una serie commedia o musicale - (Sex and the City)
  • 2000: Golden Globe per la miglior attrice in una serie commedia o musicale - (Sex and the City)
  • 2001: Golden Globe per la miglior attrice in una serie commedia o musicale - (Sex and the City)
  • 2001: Emmy Award alla Miglior serie commedia - (Sex and the City)
  • 2001: Screen Actors Guild Award per la migliore attrice in una serie commedia - (Sex and the City)
  • 2002: Golden Globe per la miglior attrice in una serie commedia o musicale (Sex and the City)
  • 2002: Screen Actors Guild Award per il miglior cast in una serie commedia - (Sex and the City)
  • 2003: Nomination Golden Globe per la miglior attrice in una serie commedia o musicale - (Sex and the City)
  • 2004: Outstanding Producer of Episodic Television, Comedy - (Sex and the City)
  • 2004: Golden Globe per la miglior attrice in una serie commedia o musicale (Sex and the City)
  • 2004: Emmy Award alla Miglior attrice protagonista in una serie commedia - (Sex and the City)
  • 2004: Screen Actors Guild Award per il miglior cast in una serie commedia - (Sex and the City)
  • 2005: Nomination Golden Globe per la miglior attrice in una serie commedia o musicale - (Sex and the City)
  • 2006: Nomination Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale - (La neve nel cuore)
  • 2010: Razzie Awards: Peggior attrice e Peggior sequel - (Sex and the City 2)

Doppiatrici italiane

  • Barbara De Bortoli in Voglia di ballare, Sex and the City, La neve nel cuore, A casa con i suoi, Sex and the City, Pazzi a Beverly Hills (ridoppiaggio), Che fine hanno fatto i Morgan?, Sex and the City 2, Ma come fa a far tutto?, Capodanno a New York, Glee
  • Cristina Boraschi in E giustizia per tutti, Impatto imminente, Appuntamento col ponte, Promesse e compromessi, Mi gioco la moglie a Las Vegas, Life without Dick
  • Chiara Colizzi in Mars Attacks!
  • Ilaria Stagni in Pazzi a Beverly Hills
  • Laura Lenghi in Il club delle prime mogli, Extreme Measures - Soluzioni estreme
  • Claudia Razzi in Viaggio senza ritorno
  • Cristina Noci in Ed Wood
  • Chiara Salerno in Hocus Pocus
  • Roberta Greganti in Dudley Do-Right

Note

Altri progetti

Collegamenti esterni

Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 21.04.2014 13:26:43

Questo articolo si basa sull'articolo Sarah Jessica Parker dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.