Banca dati musicale

Musicista

Gianandrea Noseda

Gianandrea Noseda - © Gianandrea Noseda

nato il 23.4.1964 a Mailand, Italia

Links www.gianandreanoseda.com (Inglese)

Gianandrea Noseda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Gianandrea Noseda (Milano, 23 aprile 1964) è un direttore d'orchestra italiano. Ha studiato pianoforte, composizione e direzione d'orchestra al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano perfezionandosi poi con Donato Renzetti, Myung-Whun Chung e Valery Gergiev.

Biografia

Nel 1994 ha vinto la Cadaqués Orchestra International Conducting Competition[1] ed è diventato direttore principale della Cadaqués Orchestra, direttore principale ospite della Orchestra filarmonica di Rotterdam e da giugno 2000 direttore artistico delle Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore.

Nel 1997 è stato invitato da Valery Gergiev come Principale Direttore Ospite, al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo primo direttore straniero ad ottenere questa nomina nella storia del teatro Mariinsky. Con questo teatro ha partecipato alla trasferta nel 2000 dirigendo Guerra e pace (Vojna i Mir) di Sergei Prokofiev al Teatro alla Scala di Milano con Anna Netrebko ed al Royal Opera House, Covent Garden di Londra. Nel luglio 2001 dirige La forza del destino nella trasferta al Covent Garden.

Nel dicembre 2001 gli è stata affidata la Direzione Principale della BBC Philharmonic,[2] incarico che assunse nel settembre 2002 e nel luglio 2003 estese il suo contratto fino al 2006.[3]. È anche Chief Guest Conductor della Israel Philharmonic dal Maggio 2011.

Nel 2002 debutta al Metropolitan Opera House di New York con War and Peace di Prokofiev con Dmitri Hvorostovsky e la Netrebko.

Alla guida della BBC Philharmonic ha partecipato, nel 2005, al progetto della BBC Radio 3 "The Beethoven Experience" dirigendo le nove sinfonie di Beethoven a Manchester[4][5] rese poi disponibili da scaricare su internet.[6][7]

Nel febbraio 2006 al Metropolitan dirige La forza del destino con Salvatore Licitra, Samuel Ramey e Juan Pons. Nell'ottobre dello stesso anno Noseda ha esteso il contratto con la BBC Philharmonic per altri due anni e venne nominato Chief Conductor.[8] Ha lasciato l'incarico alla fine della stagione 2010-2011 prendendo poi il titolo di Conductor Laureate.[9]

Nel 2007 dirige la Filarmonica della Scala in un concerto alla Scala trasmesso dalla RAI, torna al Met con Un ballo in maschera ed è stato nominato Direttore Musicale del Teatro Regio di Torino.[10]

Ancora al Met nel 2009 dirige Il trovatore con Dolora Zajick, nel 2010 La traviata, nel 2011 Lucia di Lammermoor con Diana Damrau e Rolando Villazón e nel 2012 Macbeth (opera).

Nuovamente alla Scala nel 2011 dirige un concerto e nel 2012 la prima rappresentazione di Luisa Miller con Leo Nucci.

Nel 2011 dirige la National Symphony Orchestra di Washington in un concerto con Radu Lupu al Kennedy Center.

Nel 2012 debutta al Wiener Staatsoper dirigendo Vespri siciliani con Ferruccio Furlanetto; dirige la Chicago Symphony Orchestra in un concerto con musiche di Sergej Rachmaninov al Ravinia Festival di Highland Park (Illinois) e La bohème e Rigoletto a San Pietroburgo.

Nel 2012 esce il volume Democrazia della musica di Giorgio Soro (Celid casa editrice, Torino) con filmati originali e video interviste al Maestro.

Nel 2013 a San Pietroburgo dirige Le nozze di Figaro ed Il trittico, ad Aix-en-Provence Rigoletto ed a Verbier la Messa da requiem (Verdi).

Nel maggio 2015 a Berlino dirige tre straordinari concerti alla guida dei Berliner Philharmoniker.

Nel 2016 diventa direttore ospite principale della London Symphony Orchestra e vince l'International Opera Awards.

Dalla stagione 2017/2018 è il direttore musicale della National Symphony Orchestra al Kennedy Center di Washington.

Nell'aprile 2018 annuncia la sua volontà di interrompere il rapporto con il Teatro Regio di Torino al termine della stagione operistica[11].

Rapporto con il Teatro Regio di Torino

Noseda esordisce nella sua prima produzione lirica in veste di Direttore musicale a Torino nell'ottobre 2007 dirigendo Falstaff con Ruggero Raimondi e Barbara Frittoli ed inaugura la Stagione 2007-2008 de I Concerti del Teatro Regio con il Requiem di Verdi, nel 2008 in febbraio Salomè con Nicola Beller Carbone, in settembre La bohème, in novembre un concerto, in dicembre dirige per la prima volta Thaïs di Jules Massenet, nel 2009 la Sinfonia n. 9 di Beethoven, La dama di picche con Anja Silja, con il Coro del Regio il Requiem di Verdi a Grafenegg e musiche di Rachmaninov in concerto con il Coro torinese e la BBC Philharmonic a Torino ed a Stresa, I pianeti di Holst, La traviata trasmessa anche nel programma televisivo Loggione di Canale 5, un concerto e L'uccello di fuoco, nel 2010 Manfred di Robert Schumann, Boris Godunov protagonista di una puntata della trasmissione di Rai Tre Prima della Prima ed un concerto portato anche al Teatro degli Arcimboldi di Milano, nel 2011 un concerto, I vespri siciliani, la Sinfonia n. 8 di Mahler a Torino ed alla Sagra Musicale Malatestiana di Rimini, in settembre ed ottobre l'Orchestra ed il maestro hanno eseguito la prima assoluta di Leggenda di Alessandro Solbiati e l'integrale delle Sinfonie di Beethoven in quattro concerti ed in dicembre Fidelio e nel 2012 Tosca con Svetla Vassileva, Marcelo Alvarez, Lado Ataneli, Matteo Peirone trasmessa su Rai Tre nel programma Prima della Prima e Der fliegende Holländer e nel 2013 in aprile Don Carlo con Ramón Vargas ripreso dalla RAI e portato anche al Théâtre des Champs-Elysées ed in maggio Evgenij Onegin.

Con il maestro, l'Orchestra e il Coro del Teatro Regio sono stati ospiti a Wiesbaden con Rigoletto nel 2008 e, nel 2010, hanno tenuto una tournée in Giappone ed in Cina, portando a Tokyo La traviata con Natalie Dessay ed a Yokohama e Shanghai per l'Expo 2010 La bohème con la Frittoli, tenendo due concerti sinfonico-corali. Sempre nel 2010 il Regio ha confermato Noseda fino al 2014.

Nel 2011, sempre sotto la guida di Noseda, hanno raggiunto diverse città della Spagna (con la Messa da Requiem a Castellón de la Plana, Madrid, Oviedo e Saragozza ed a Murcia un concerto dedicato alle opere ed alle composizioni sacre di Verdi), Parigi (un concerto al Théâtre des Champs-Élysées) e nuovamente il festival di Wiesbaden con La Traviata.

Nel gennaio 2012 hanno eseguito Tosca (opera) in forma di concerto al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi e la trasmissione Prima della Prima di Rai3 ha dedicato una puntata al Fidelio di Mario Martone e Noseda.

L'Orchestra e il Coro del Teatro con Noseda figurano nei video di due produzioni delle Stagioni d'Opera del Regio: Thaïs di Massenet nell'allestimento di Stefano Poda (ArtHaus/Rai Trade) e Boris Godunov di Musorgskij, regia di Andrei Konchalovsky (Opus Arte/Rai Trade) (di cui esiste un servizio della trasmissione La Musica di Rai 3). La rivista BBC Music Magazine ha inserito la produzione del Teatro Regio di Thaïs con la Frittoli tra le 20 opere più memorabili dei precedenti 20 anni.

Direzione d'orchestra

Gianandrea Noseda dirige sia musica sinfonica che opera. Alla guida della BBC Philharmonic ha inciso numerosi CD per l'etichetta Chandos con musiche di Prokofiev,[12] Dallapiccola[13] (compresa la prima mondiale della Partita di Dallapiccola), Dvořák,[14] Liszt,[15] Karłowicz,[16] Shostakovich,[17] Rachmaninoff,[18] e Respighi[19][20]. Ha diretto le maggiori orchestre sinfoniche negli Stati Uniti (New York Philharmonic, Chicago Symphony, Pittsburgh Symphony, Philadelphia Orchestra, Cleveland Orchestra e Los Angeles Philharmonic), in Europa (London Symphony, Oslo Philharmonic, Swedish Radio Orchestra, Danish National Symphony Orchestra, Orchestre de Paris, Orchestre National de France, DSO Berlin, Frankfurt Radio Symphony Orchestra, Wiener Symphoniker, Wiener Philharmoniker) e in Giappone (Tokyo Symphony Orchestra, NHK Symphony Orchestra).

Onorificenze

Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 2 giugno 2006. Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri.[21]
Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— Roma, 22 dicembre 2017. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[22]

Discografia parziale

  • Bocelli, Aria: The Opera Album, 1998 Philips
  • Britten, War Requiem - Gianandrea Noseda/London Symphony Orchestra/Simon Keenlyside/Ian Bostridge/London Symphony Chorus/Choir of Eltham College/Sabina Cvilak, 2012 LSO
  • Mozart, Arie - D'Arcangelo/Noseda/OTRT, 2010 Deutsche Grammophon
  • Verdi, Arie - Villazón/Noseda/Orch. del Teatro Regio di Torino, 2012 Deutsche Grammophon
  • Netrebko, Opera Arias - Noseda/WPO, 2003 Deutsche Grammophon
  • Netrebko, The woman, the voice - Netrebko/Noseda/WPO, 2004 Deutsche Grammophon DVD
  • Netrebko, Verdi - Anna Netrebko/Orchestra del Teatro Regio di Torino/Gianandrea Noseda, 2013 Deutsche Grammophon - prima posizione per due settimane in Austria, sesta in Germania ed ottava nella Classical Albums
  • Liszt, Symphonic Poems, BBC Philharmonic Orchestra, Gianandrea Noseda, 2008 Chandos
  • Smetana, Orchestral Music, BBC Philharmonic Orchestra, Gianandrea Noseda, 2009 Chandos

Note

  1. ^ Previous Edition, Orquesta de Cadaqués. URL consultato il 7 agosto 2009.
  2. ^ David Ward, Italian maestro to conduct BBC Philharmonic, in The Guardian, 20 dicembre 2001. URL consultato il 9 maggio 2007.
  3. ^ David Ward, BBC conductor signs up until 2008, in The Guardian, 23 luglio 2003. URL consultato il 9 maggio 2007.
  4. ^ Tim Ashley, BBC Philharmonic/ Noseda, in The Guardian, 1º giugno 2005. URL consultato il 9 maggio 2007.
  5. ^ Tim Ashley, BBCPO / Noseda, in The Guardian, 22 giugno 2005. URL consultato il 9 maggio 2007.
  6. ^ David Ward, Beethoven joins iPod generation, in The Guardian, 13 giugno 2005. URL consultato il 9 maggio 2007.
  7. ^ Charlotte Higgins, Beethoven (1.4m) beats Bono (20,000) in battle of the internet downloads, in The Guardian, 21 giugno 2005. URL consultato il 9 maggio 2007.
  8. ^ David Ward, Noseda becomes chief conductor of BBC Philharmonic, in The Guardian, 11 ottobre 2006. URL consultato il 9 maggio 2007.
  9. ^ Juanjo Mena set to succeed Gianandrea Noseda in 2011, BBC Philharmonic, 5 luglio 2010. URL consultato l'8 luglio 2010.
  10. ^ Vivien Schweitzer, BBC Philharmonic Extends Gianandrea Noseda's Contract as Chief Conductor to 2010, Playbill Arts, 5 ottobre 2006. URL consultato il 2 settembre 2007.
  11. ^ Si è dimesso il direttore musicale del Teatro Regio di Torino, Gianandrea Noseda, in Il Post, 27 aprile 2018.
  12. ^ Edward Greenfield, Prokofiev: The Stone Flower: BBC Philharmonic/ Noseda, in The Guardian, 13 giugno 2003. URL consultato il 9 maggio 2007.
  13. ^ Andrew Clements, Dallapiccola: Tartiniana; Due Pezzi; Variations for Orchestra; Piccola Musica Notturna; Symphonic Fragment from Marsia, Ehnes/ BBC Philharmonic/Noseda, in The Guardian, 29 ottobre 2004. URL consultato il 9 maggio 2007.
  14. ^ Andrew Clements, Dvorak: Piano Concerto; Violin Concerto, Hayroudinoff/ Ehnes/ BBC Philharmonic/ Noseda, in The Guardian, 1º luglio 2005. URL consultato il 9 maggio 2007.
  15. ^ Tim Ashley, Liszt: Ce qu'on Entend sur la Montagne; Tasso; Les Préludes; Orpheus BBC Philharmonic/ Noseda, in The Guardian, 7 ottobre 2005. URL consultato il 9 maggio 2007.
  16. ^ Tim Ashley, Karlowicz: Returning Waves; A Sorrowful Tale; Episode at a Masquerade, BBC Philharmonic/ Noseda, in The Guardian, 2 dicembre 2005. URL consultato il 9 maggio 2007.
  17. ^ Tim Ashley, Shostakovich: Suite on Words of Michelangelo; Six Romances, etc, Abdrazakov/ BBCPO/Noseda, in The Guardian, 10 febbraio 2006. URL consultato il 9 maggio 2007.
  18. ^ The Isle of the Dead; "Youth Symphony" 1891 in D minor; Symphony no. 1 in D minor. BBC Philharmonic/Gianandrea Noseda. Recorded 20-31 January 2008.
  19. ^ Edward Greenfield, Respighi: La Boutique Fantasque, etc: BBC Philharmonic Orchestra/ Noseda, in The Guardian, 1º agosto 2003. URL consultato il 9 maggio 2007.
  20. ^ Tim Ashley, Respighi: Preludio, Corale e Fuga, Burlesca, Rossiniana etc, BBC Philharmonic/Noseda, in The Guardian, 8 dicembre 2006. URL consultato il 9 maggio 2007.
  21. ^ [www.quirinale.it/elementi/DettaglioOnorificenze.aspx?decorato=173027 Dettaglio decorato].
  22. ^ [www.quirinale.it/elementi/DettaglioOnorificenze.aspx?decorato=173027 Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Gianandrea Noseda]. URL consultato il 5 aprile 2011.

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF (EN59278139 · ISNI (EN0000 0001 2026 6760 · SBN IT\ICCU\UBOV\686459 · LCCN (ENn97029675 · GND (DE124295398 · BNF (FRcb1398-2467n (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 08.10.2018 23:53:43

Questo articolo si basa sull'articolo Gianandrea Noseda dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.