Jan Garbarek

Jan Garbarek

nato il 4.3.1947 a Mysen, Ostland, Norvegia

Links www.garbarek.com (Inglese)

Jan Garbarek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Jan Garbarek (Mysen, 4 marzo 1947) è un sassofonista e compositore norvegese. Suona il sassofono tenore e soprano ed è attivo nei generi del jazz, della musica classica e della world music.

Biografia

La musica di Garbarek costituisce una delle bandiere della casa discografica ECM, che praticamente ha pubblicato tutti i suoi dischi. A partire dalla fine degli anni settanta, Garbarek ha sviluppato uno stile di ispirazione lieve e lunare che utilizza toni acuti e lunghe note sostenute (che ricordano gli inviti alla preghiera islamici) nonché l'uso sapiente delle pause. Fece le sue prime incisioni alla fine degli anni sessanta. Seguace della prima ora del free jazz di Albert Ayler e Peter Brötzmann, nel 1973 voltò le spalle alle aspre dissonanze del jazz d'avanguardia.

In qualità di compositore, Garbarek si ispira profondamente alle melodie folk della Scandinavia, una eredità dell'influenza di Albert Ayler. È un pioniere delle composizioni di ambient jazz, degno di nota a questo proposito è l'album Dis del 1976. La sua trama, che rifiuta le notazioni tradizionali tematiche (come possono essere esemplificate da un Sonny Rollins), a favore di uno stile, descritto dai critici Richard Cook e Brian Morton come "di impatto scultoreo", ha diviso la critica (una minoranza della quale lo ha definito New Age).

Dopo aver registrato una serie inaspettata di album di avanguardia, Garbarek raggiunse le vette internazionali a metà degli anni settanta suonando jazz post-bop, sia come leader che come componente del famoso "European Quartet" di Keith Jarrett. Raggiunse un notevole successo commerciale in Europa con l'album Dis, una collaborazione meditativa con il chitarrista Ralph Towner. Estratti di Dis sono stati frequentemente usati in film o documentari. Nel 1986 la musica di Garbarek cominciò ad incorporare sintetizzatori ed elementi di world music. Nel 1993 il disco Officium, realizzato in collaborazione con il gruppo vocale di musica antica Hilliard Ensemble, divenne uno dei dischi in assoluto più venduti dalla ECM, raggiungendo le vette delle classifiche in parecchi Paesi europei. Il seguito, Mnemosyne, fu registrato nel 1999. Nel 2005, l'album In Praise of Dreams ha ottenuto la nomina per il Grammy Award.

Collaborazioni

Discografia

  • 1969 - Esoteric Circle
  • 1970 - Afric Pepperbird
  • 1971 - Sart
  • 1973 - Triptykon
  • 1974 - Red Lanta
  • 1974 - Witchi-tai-to
  • 1975 - Luminessence
  • 1976 - Dansere
  • 1976 - Dis
  • 1978 - Places
  • 1979 - Photo with...
  • 1980 - Aftenland
  • 1980 - Magico
  • 1981 - Eventyr
  • 1981 - Folk Songs
  • 1982 - Paths, Prints
  • 1983 - Wayfarer
  • 1984 - It's OK to Listen to the Gray Voice
  • 1987 - All those Born with Wings
  • 1988 - Legend of the Seven Dreams
  • 1989 - Rosensfole
  • 1990 - I Took up the Runes
  • 1991 - Star
  • 1992 - Ragas and Sagas
  • 1992 - Madar
  • 1993 - Atmos
  • 1993 - Twelve Moons
  • 1994 - Officium con lo Hilliard Ensemble
  • 1996 - Visible World
  • 1998 - Rites
  • 1999 - Mnemosyne con lo Hilliard Ensemble
  • 2004 - In Praise of Dreams con Manu Katché
  • 2006 - Neighbourhood con Manu Katché
  • 2007 - Stages of a Long Journey con Eberhard Weber
  • 2007 - Elixir con Marilyn Mazur
  • 2009 - Dresden
  • 2010 - Officium Novum

Filmografia

Compositore

Cinema

  • Exit, regia di Pål Løkkeberg (1970)
  • Maria Marusjka, regia di Oddvar Bull Tuhus (1973)
  • Martin, regia di Leidulv Risan (1981)
  • Papirfuglen, regia di Anja Breien (1984)
  • Paikan henki - cortometraggio documentario, regia di Kanerva Cederström (1986)
  • Teo el pelirrojo, regia di Paco Lucio (1986)
  • Der Indianer, regia di Rolf Schübel (1988)
  • Resisim, regia di Yossi Somer (1989)
  • Smykketyven, regia di Anja Breien (1990)
  • Året gjennom Børfjord - cortometraggio documentario, regia di Anja Breien (1991)
  • Heiß - Kalt, regia di Markus Fischer (1992)
  • Trollsyn, regia di Ola Solum (1994)
  • Vesna va veloce, regia di Carlo Mazzacurati (1996)
  • Smierc - cortometraggio, regia di Pawel Kocambasi (1997)
  • Kippur, regia di Amos Gitai (2000)
  • En folkefiende, regia di Erik Skjoldbjærg (2005)
  • The Giant Buddhas - documentario, regia di Christian Frei (2005)
  • Fluir - cortometraggio, regia di Luz López (2005)
  • Space Tourists - documentario, regia di Christian Frei (2009)
  • Las viudas de Ifni - cortometraggio documentario, regia di Pacheco Iborra, Pedro Palacios (2012)

Televisione

  • Variation - oder Daß es Utopien gibt, weiß ich selber! - film TV, regia di Michael Haneke (1983)
  • Unter der Kastanie - film documentario TV, regia di Manfred Rathgeber (1983)

Colonne sonore

  • Året gjennom Børfjord - cortometraggio documentario, regia di Anja Breien (1991)
    • Twelve Moons (scritto da)
  • Hustruer III, regia di Anja Breien (1996)
    • Bésame mucho (eseguito da)
  • Ventiquattrosette (24 7: Twenty Four Seven), regia di Shane Meadows (1997)
    • Parce Mihi Domine (eseguito da)
  • A Kind of Hush, regia di Brian Stirner (1999)
    • Untitled for Saxophone and Keyboard (eseguito da)
  • Insider - Dietro la verità (The Insider), regia di Michael Mann (1999)
    • Rites (eseguito e scritto da)
  • Ricette d'amore (Bella Martha), regia di Sandra Nettelbeck (2001)
    • Country (eseguito da)
  • Die Reise nach Kafiristan, regia di Donatello Dubini, Fosco Dubini (2001)
    • Ragas und Sagas (eseguito e scritto da)
  • The Giant Buddhas - documentario, regia di Christian Frei (2005)
    • 3rd Piece (scritto da)

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF (EN115557508 · ISNI (EN0000 0001 1480 3574 · LCCN (ENn81146623 · GND (DE1195-15253 · BNF (FRcb13894285j (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 28.07.2018 05:51:20

Questo articolo si basa sull'articolo Jan Garbarek dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.