Banca dati musicale

Musicista

Mstislav Rostropovitch

Mstislav Rostropovitch

nato il 27.3.1927 a Baku, Azerbaigian

morto il 27.4.2007 a Moskau, Zentralrussland, Russia

Links www.musicologie.org (Francese, Inglese)
www.wn.de (Tedesco)

Mstislav Rostropovich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Mstislav Leopoldovich Rostropovich ( ) è nato il 27 marzo 1927 in Russia ed è stato naturalizzato cittadino americano. Chiamato affettuosamente Slava è violoncellista e direttore d'orchestra ed è considerato il più grande violoncellista vivente. Rostropovich è nato a Baku, Azerbaijan (allora parte dell'Unione Sovietica). Dal 1943 al 1948, ha studiato al Conservatorio di Mosca, dove divenne professore di violoncello nel 1956.

Biografia

Rostropovich nasce in una famiglia di musicisti ebrei ed all'età di quattro anni inizia lo studio del pianoforte con la madre che era un'ottima pianista. Poi a dieci anni inizia a studiare il violoncello con il padre che era un violoncellista alla Scuola Centrale di Mosca.

A sedici anni entra al Conservatorio di Mosca dove studia, oltre che pianoforte e violoncello, anche composizione e direzione d'orchestra. Fra i suoi insegnanti ebbe Dmitri Shostakovich, Sergei Prokofiev,Vissarion Sebalin. Successivamente si perfezionerà alla scuola di Pablo Casals e da tutti accettato come suo degno successore.

I primi concerti

Rostropovich diede il suo primo concerto nel 1942 all'età di 15 anni.

Vinse il Concorso musicale di Praga e Budapest nel 1947, 1949 e 1950. Nel 1950 gli fu conferito il Premio Stalin, la massima onorificenza dell'Unione Sovietica. All'età di 25 anni era già molto conosciuto nel suo paese, e mentre proseguiva la sua attività come solista, insegnava violoncello al Conservatorio di Mosca e al Conservatorio di San Pietroburgo. Nel 1955, sposò il soprano Galina Vishnevskaya del Teatro Bolshoi di Mosca.

La carriera internazionale

Nel 1956 si esibisce al Carnegie Hall di New York iniziando così la sua lunga e brillante carriera artistica che lo porterà ad esibirsi in tutti i teatri del mondo sia come solista che come direttore d'orchestra.Il 1956 è anche l'anno in cui diventò primo violoncello all'Orchestra di Stato Sovietica. Durante queste tournée ha modo di incontrare molti compositori fra i quali Benjamin Britten. Nel 1967 dirige l'opera Eugenio Oneghin di Pëtr Il'i ajkovskij al Teatro Bolshoi e dirigendo nei teatri d'Europa e d'America La Dama di Picche dello stesso Ciajkovskij, Katerina Ismajlova di Shostakovich, la Tosca di Puccini.Continuerà la sua carriera alternandosi come violoncellista, pianista e direttore d'orchestra. In questi anni formò prima un duo con Richter e successivamente un quartetto d'archi insieme a Sviatoslav Richter, Emil Gilels e Leonild Kogan. Ha eseguito per intero, insieme al pianista Sviatoslav Richter, tutte le sonate di Beethoven. È stato interprete eccellente di Bach, Beethoven, di Saint-Saens,Mozart, Sergei Prokofiev, Shostakovich,Nikolaj Mjaskovskij e di tantissimi altri compositori della sua epoca.

L'esilio

Rostropovich fu promotore dell'arte senza frontiere, della libertà di espressione e dei valori democratici. Queste sue idee erano però in contrasto con il regime Sovietico. La sua amicizia con Aleksandr Solenicyn ed il sostegno dato ai dissidenti, lo fecero cadere in disgrazia nei primi anni settanta. Egli fu bandito da tutti i suoi incarichi pubblici e nel 1978 gli fu revocata la cittadinanza dell'Unione Sovietica. Comunque già nel 1974 aveva lasciato l'Unione Sovietica, con la moglie e le figlie, stabilendosi a Parigi (Francia).

La carriera successiva

Affascinati dalla sua tecnica artistica nel suonare il violoncello, alcuni dei maggiori compositori contemporanei scrissero dei concerti appositamente per lui, addirittura il grande compositore russo Sergei Prokofiev gli dedicò il secondo concerto per violoncello e orchestra, al quale lo stesso Rostropovich aveva collaborato per la parte tecnica dell'esecuzione:

  • Dmitri Shostakovich
  • Aram Khachaturian
  • Sergei Prokofiev
  • Benjamin Britten
  • Henri Dutilleux
  • Leonard Bernstein
  • Krzysztof Penderecki
  • Boris Tschaikovsky
  • Nikolaj Mjaskovskij

Con il suo connazionale Dmitri Kabalevski completò il Concertino per violoncello lasciato incompiuto da Sergei Prokofiev. Rostropovich diede la prima esecuzione di entrambi i concerti di Dmitri Shostakovich. Britten scrisse la Cello Sonata, 3 Solo Suites e la Cello Symphony avendo in mente Rostropovich. Nel 1977 assunse la direzione della National Symphony Orchestra di Washington e la tenne fino al 1994. Egli è anche il direttore e fondatore di molti Festival di Musica (Aldeburgh, Rostropovitch Festival) mentre continua a collaborare con molti famosi solisti come Sviatoslav Richter e Vladimir Horowitz. La sua esibizione improvvisata durante la caduta del Muro di Berlino fece il giro del mondo su tutte le televisioni. Nel 1990, dopo la caduta dell'Unione Sovietica, gli fu restituita la cittadinanza russa ma egli mantenne comunque quella statunitense. Ha ottenuto moltissimi riconoscimenti e soprattutto una trentina di Laurea honoris causa tra cui quella in Scienze Politiche dell'Università di Bologna .

Premi e onorificenze

Nella sua lunga carriera ha vinto tantissimi premi ed ha ricevuto molte onorificenze fra le quali spicca la Legion d'onore francese.

Nel 2005 l'univesità di Bologna gli ha conferito la laurea honoris causa in scienze politiche.

Attività benefiche

Egli sostiene da sempre la lotta alla libertà nelle arti ad in politica. È ambasciatore dell'Unesco e sostiene molte attività umanitarie in tutto il mondo. Assieme alla moglie, Galina Vishnevskaya, ha creato una Fondazione per stimolare progetti ed attività sociali.

Curiosità

Nel 1989 tenne un concerto improvvisato sotto il muro di Berlino, proprio la notte del suo abbattimento.

Nel 2002 a Baku, sua città natale, è stato inaugurato il Museo Rostropovich nella casa in cui nacque.

Lo strumento che suona è un Duport Stradivarius del 1711, considerato uno dei migliori strumenti esistenti al mondo.

Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 05.04.2007 19:03:30

Questo articolo si basa sull'articolo Mstislav Rostropovich dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.