Banca dati musicale

Musicista

Jessye Norman

Jessye Norman

nata il 15.9.1945 a Augusta, GA, Stati Uniti d'America

Links www.classicfm.com (Inglese)
www.deccaclassics.com (Inglese)
www.ludwig-van.com (Inglese)

Jessye Norman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Jessye Norman (Augusta, 15 settembre 1945) è un soprano statunitense. È stata associata, sin dal suo debutto, ai ruoli drammatici di Aida (Aida), Cassandra (Les Troyens), Alceste (Alceste), e Leonora (Fidelio), prima di volgere la sua attenzione all'intero repertorio della musica del XIX e XX secolo, particolarmente a quella tedesca e francese. Nel 2015 ha vinto il Premio Wolf per le arti nella musica, condiviso con Murray Perahia.

Biografia

Nata negli Stati Uniti in una famiglia di musicisti dilettanti (madre pianista e padre cantante nel coro locale), iniziò lo studio della musica ad Augusta, passando poi alla Howard University dove si diplomò in musica nel 1967. Si perfezionò con il baritono Pierre Bernac all'Università del Michigan, passando poi al Conservatorio (Peabody Conservatory) di Baltimora. L'anno seguente vinse il Concorso internazionale di musica ARD a Monaco di Baviera. Nel 1968 fa la sua prima apparizione nel National Council Concert per il Metropolitan Opera House di New York. Fece il suo debutto nel 1969 nel ruolo di Elisabeth nel Tannhäuser all'Opera di Berlino. In seguito cantò in diversi teatri tedeschi e italiani. Nel 1972 è Aida nella replica nel Teatro alla Scala di Milano di "Aida" di Giuseppe Verdi diretta Claudio Abbado. Al Royal Opera House di Londra è Cassandra in Les Troyens nel 1972, Elisabeth in Tannhäuser nel 1973 e Primadonna in Ariadne auf Naxos con Kathleen Battle nel 1985. Tornata negli Stati Uniti nel 1973 fece il suo debutto al Lincoln Center e, dieci anni dopo, nel 1983 debutta come Cassandra in una recita de Les Troyens di Berlioz con Plácido Domingo al Metropolitan Opera, nell'ambito dei festeggiamenti per il centesimo anniversario del teatro. Nel 1984 è Jocasta in Oedipus rex (Stravinskij) e Ariadne in Ariadne auf Naxos e nel 1986 canta nel Norman - Levine Concert, nel 1987 è Elisabeth in Tannhäuser e Madame Lidoine ne I dialoghi delle Carmelitane (opera), nel 1989 è Judith in Bluebeard's Castle con Samuel Ramey e The Woman in Erwartung di Arnold Schönberg, Sieglinde in Die Walküre con Hildegard Behrens e Christa Ludwig, nel 1991 è Kundry in Parsifal (opera) con Domingo, nel 1996 è Emilia Marty in The Makropulos Case di Leoš Janáček.

Alla Scala dopo il 1972 ha tenuto tre concerti nel 1977, uno nel 1981 ed uno nel 1987.

Nel 1978 tiene un recital al Grand Théâtre di Ginevra.

Jessye Norman viene spesso chiamata ad esibirsi in occasione di avvenimenti pubblici e cerimonie come nel caso dell'insediamento di due presidenti degli Stati Uniti nel 1985 e nel 1997, e per il sessantesimo compleanno della regina Elisabetta II. Ma l'evento più importante nel quale ha cantato è stato per la celebrazione del bicentenario della rivoluzione francese nel concerto tenuto a Place de la Concorde a Parigi, dove cantò La Marseillaise, indossando un abito dai colori della bandiera francese, disegnato dallo stilista Jean-Paul Goude.

La maggior parte della sua attività artistica è consistita in concerti e recital, piuttosto che in recite di intere opere. Il suo repertorio più importante va da Beethoven a Berg e da Berlioz a Poulenc, ma fra le sue romanze esistono anche musiche di Purcell, Haydn, Gluck, Mozart, Verdi, Mahler, Richard Strauss, Bartok, Duke Ellington, e numerosi spiritual. Ha eseguito la prima del ciclo di canzoni Woman life song di Judith Weir, un'opera commissionata per lei dalla Carnegie Hall, su testi di Toni Morrison, Maya Angelou e Clarissa Pinkola Estés. La Norman ha poi inciso un album di jazz, Jessye Norman chante Michel Legrand.

Ad essa si ispira il film francese del 1981, Diva. La sua voce e la sua personalità hanno indotto i suoi fans a soprannominarla Just Enormous (gioco sonoro con il suo nome, e che significa «Enorme, grandiosa»).

Nel 1984 è Didon/Elissa nella prima rappresentazione nel Théâtre national de l'Opéra-Comique di Parigi di "Didone ed Enea" di Henry Purcell ed il governo francese le ha conferito il titolo di Commandeur de l'ordre des Arts et des Lettres.

Nel 1985 è Primadonna/Ariadne in Ariadne auf Naxos al Wiener Staatsoper.

Nel 1986 è Mulier Samaritana nella ripresa nel Großes Festspielhaus di Salisburgo della Sinfonia n. 8 (Mahler) con Christa Ludwig diretta da Lorin Maazel e nel 1988 canta There's a Man Goin' Round nella colonna sonora del film Voci lontane... sempre presenti.

Nel 1989 canta in due recital per il San Francisco Opera, canta Hymne à la Liberté di Georges Delerue nella colonna sonora di La rivoluzione francese ed ha ricevuto la Legion d'Onore dal presidente francese Mitterrand.

Nel 1990 è stata nominata Ambasciatore Onorario presso le Nazioni Unite dal Segretario Xavier Perez de Cuellar, canta Im Abendrot da Vier letzte Lieder con la Gewandhausorchester Leipzig diretta da Kurt Masur nella colonna sonora di Cuore selvaggio e la sua città natale, Augusta, ha intitolato al suo nome un anfiteatro nel 1990.

Partecipa al David Letterman Show negli anni 1994, 1998 e 2014.

Nel 1997, le è stato conferito un importante premio negli Stati Uniti nel campo delle arti dello spettacolo, il Kennedy Center Honor, risultando così come il più giovane destinatario di questo riconoscimento.

Nel 1999 la sua incisione di Castello di Barbablù con Pierre Boulez e la Chicago Symphony Orchestra ha ricevuto il Grammy Award per la migliore opera e nel 2002 canta Beim Schlafengehen da Vier letzte Lieder di Richard Strauss con la Gewandhausorchester Leipzig diretta da Masur nella colonna sonora del film The Hours.

Nel 2006 ha vinto il premio Grammy Award alla carriera (quarto cantante d'opera) e nel 2008 canta Padre, Germani, Addio! (da Idomeneo) con Heather Harper nella colonna sonora di Soffocare (film).

Nel 2010 tiene un concerto a Masada registrando il tutto esaurito.

Nel 2012 tiene un concerto al Palacio de Bellas Artes di Città del Messico.

Onorificenze

Kennedy Center Honors
— 1997
  • CableACE Award - 1993

Repertorio

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Judith Il castello di Barbablù Bartók
Leonore Fidelio Beethoven
Carmen Carmen Bizet
Marguerite La damnation de Faust Berlioz
Cassandre
Didon
Les Troyens Berlioz
Pénélope Pénélope Fauré
Alceste Alceste Gluck
Rosina La vera costanza Haydn
Armida Armida Haydn
Emilia Marty L'affare Makropulos Janáček
Santuzza Cavalleria rusticana Mascagni
Salome Hérodiade Massenet
Selika L'Africaine Meyerbeer
Arminda Die Gärtnerin aus Liebe Mozart
Idamante Idomeneo, Re di Creta Mozart
Contessa d'Almaviva Le nozze di Figaro Mozart
Donna Elvira Don Giovanni Mozart
Hélène La belle Hélène Offenbach
Antonia
Giulietta
Les Contes d'Hoffmann Offenbach
Madame Lidoine Les dialogues des Carmélites Poulenc
Elle La voix humaine Poulenc
Dido Dido and Æneas Purcell
Phèdre Hippolyte et Aricie Rameau
La donna Erwartung Schoenberg
Salome Salome Strauss
Ariadne
Primadonna
Ariadne auf Naxos Strauss
Jocasta Oedipus Rex Stravinskij
Giulietta di Kelbar Un giorno di regno Verdi
Medora Il corsaro Verdi
Aida Aida Verdi
Elisabeth Tannhäuser Wagner
Elsa Lohengrin Wagner
Sieglinde Die Walküre Wagner
Terza Norna Götterdämmerung Wagner
Kundry Parsifal Wagner
Euryanthe Euryanthe Weber

Discografia

Opera

Lied, melodie ecc.

  • Berg, Sieben frühe Lieder, Altenberg Lieder, Jugendlieder, dir. Pierre Boulez (Sony)
  • Berg, Der Wein, dir. Pierre Boulez (Sony)
  • Berlioz, La Mort de Cléopâtre, dir. Daniel Barenboim (Deutsche Grammophon)
  • Berlioz, Les Nuits d'été, dir. Colin Davis (Philips)
  • Berlioz, Romeo e Giulietta, dir. Riccardo Muti (EMI)
  • Brahms, Lieder, pianoforte Daniel Barenboim (Deutsche Grammophon)
  • Brahms, Lieder, pianoforte Geoffrey Parsons (Philips)
  • Brahms, Rhapsodie pour alto, dir. Riccardo Muti (Philips)
  • Chausson, Poème de l'amour et de la mer, Chanson perpétuelle, Mélodies, dir. Armin Jordan, pianoforte Michel Dalberto (Erato)
  • Duparc, Mélodies, pianoforte Dalton Baldwin (in Les Chemins de l'amour, Philips)
  • Mahler, Lieder eines fahrenden Gesellen, dir. Bernard Haitink (Philips)
  • Mahler, Kindertotenlieder, dir. Seiji Ozawa (Philips)
  • Mahler, Das Lied von der Erde, dir. Colin Davis, con Jon Vickers (Philips)
  • Mahler, Das Lied von der Erde, dir. James Levine, con Siegfried Jerusalem (Deutsche Grammophon)
  • Mahler, Des Knaben Wunderhorn, dir. Bernard Haitink, con John Shirley-Quirk (Philips)
  • Mahler, Lieder, pianoforte Irwin Gage (in Schubert/Mahler, Philips)
  • Poulenc, Mélodies, pianoforte Dalton Baldwin (in Les Chemins de l'amour, Philips)
  • Ravel, Shéhérazade, dir. Colin Davis (Philips)
  • Ravel, Sheherazade, Chansons madécasses, membres de l'Ensemble InterContemporain e BBC Symphony Orchestra, dir. Pierre Boulez, Norman, Harper, Van Dam, (Sony) - Grammy Award for Best Classical Vocal Solo 1985
  • Ravel, Chansons madécasses, Chanson du rouet, pianoforte Dalton Baldwin, violoncello Renaud Fontanarosa, flauto Michel Debost (EMI)
  • Ravel, Deux mélodies hébraïques, pianoforte Dalton Baldwin (in Les Chemins de l'amour, Philips)
  • Satie, Mélodies, pianoforte Dalton Baldwin (in Les Chemins de l'amour, Philips)
  • Schoenberg, Brettl-Lieder, pianoforte James Levine (Philips)
  • Schoenberg, Gurrelieder (Tove), dir. Seiji Ozawa con Tatiana Troyanos et James McCracken (Philips)
  • Schoenberg, Lied der Waldtaube, dir. Pierre Boulez (Sony)
  • Schubert, Lieder, pianoforte Phillip Moll (Philips)
  • Schubert, Lieder, pianoforte Irwin Gage (in Schubert/Mahler, Philips)
  • Schumann, L'amour et la vie d'une femme (Frauenliebe und Leben), Liederkreis op. 39, pianoforte Irwin Gage (Philips)
  • Richard Strauss, Vier letzte Lieder, et autres Lieder avec orchestre, dir. Kurt Masur 1982 (Philips)
  • Richard Strauss, Lieder, pianoforte Geoffrey Parsons (Philips)
  • Wagner, Wesendonck Lieder e Mort d'Isolde (Isoldes Liebestod), dir. Colin Davis (Philips)
  • Wagner, Wesendonck Lieder, dir. Pierre Boulez (live - Gala)
  • Wagner, Wesendonck Lieder, pianoforte Irwin Gage (EMI)
  • Schubert/Mahler: Lieder, pianoforte Irwin Gage (Philips)
  • Les Chemins de l'amour (Duparc, Ravel, Poulenc, Satie), pianoforte Dalton Baldwin (Philips)
  • Tchaikovsky Gala in Leningrad, dir. Youri Temirkanov, con Itzhak Perlman et Yo-Yo Ma: Chansons françaises op. 65, n° 1 "Sérénade" & 6 "Rondel" ; "Adieu, forêts", extr. de La Pucelle d'Orléans (RCA)
  • Jessye Norman: Edinburgh International Festival 1972 (Brahms, Ravel, Schubert, Strauss) (Arkadia)
  • An Evening with Jessye Norman (live) (Purcell, Wagner-Wesendonck Lieder, Mahler-Rückert Lieder, Ravel-Mélodies hébraïques, Spirituals, Wolf, Debussy), pianoforte Irwin Gage (non menzionato sul CD) (Opera d'oro)
  • Live at Hohenems (1987) (Haendel, Schumann, Schubert, Brahms, Strauss, Spirituals), pianoforte Geoffrey Parsons (Philips)
  • Jessye Norman Live - Geoffrey Parsons (1987) (Haydn, Haendel, Berg, Mahler, Strauss, Spirituals, Ravel) (Philips)
  • Salzburg Recital (1990) (Beethoven, Wolf, Debussy), piano James Levine (Philips)
  • La Marseillaise, dir. Semyon Bychkov (Philips, 1989, bicentenario della rivoluzione francese)
  • The last night of the Proms, dir. Colin Davis (Philips)

Musica sacra

  • Beethoven, Missa Solemnis, dir. James Levine con Cheryl Studer, Plácido Domingo e Kurt Moll (Deutsche Grammophon)
  • Brahms, Ein deutsches Requiem (Un requiem tedesco), dir. Klaus Tennstedt (EMI)
  • Bruckner, Te Deum, dir. Daniel Barenboim, con Samuel Ramey e Yvonne Minton (Deutsche Grammophon)
  • Franck, Les Béatitudes (oratorio), dir. Rafael Kubelík, con Brigitte Fassbaender, René Kollo, Dietrich Fischer-Dieskau (Gala)

Sinfonia

Altro

Videografia

  • Berlioz, Les Troyens (Cassandre), dir. James Levine, con Plácido Domingo e Tatiana Troyanos 1983 (DVD Deutsche Grammophon-Universal)
  • Strauss, Ariadne auf Naxos (Primadonna/Ariadne), dir. James Levine, con James King, Kathleen Battle e Tatiana Troyanos 1988 (DVD Deutsche Grammophon-Universal)
  • Stravinski, Oedipus rex (Jocaste), dir. Seiji Ozawa, con Philip Langridge e Bryn Terfel regista Julie Taymor (DVD Philips-Universal)
  • Vangelis, Mythodea: Music for the NASA Mission: 2001 Mars Odyssey, con Kathleen Battle (DVD Sony)
  • Verdi, Requiem, dir. Claudio Abbado, con Margaret Price, José Carreras e Ruggero Raimondi (DVD Arthaus Musik)
  • Wagner, Die Walküre (Sieglinde), dir. James Levine, con Hildegard Behrens, Kurt Moll, Gary Lakes, James Morris e Christa Ludwig 1988 (DVD Deutsche Grammophon-Universal)
  • Wagner, Mort d'Isolde (Isoldes Liebestod), dir. Herbert von Karajan, in Karajan in Salzburg (VHS Deutsche Grammophon)
  • Jessye Norman sings Carmen, Orchestre national de France/Neil Shicoff, dir. Seiji Ozawa 1989 (DVD Philips)
  • Hohenems Recital (Haendel, Schumann, Schubert, Brahms, Strauss, Spirituals), pianoforte Geoffrey Parsons (VHS Philips)
  • Spirituals in concert, dir. James Levine, con Kathleen Battle (VHS Deutsche Grammophon)
  • The Seattle Symphony Orchestra Live From Benaroya Hall, dir. Gerard Schwarz (VHS Lark)
  • Jessye Norman at Christmas (concert à Notre-Dame de Paris), dir. Lawrence Foster (DVD Philips-Universal)
  • Christmastide (VHS Philips)
  • Amazing Grace con Bill Moyers (VHS)
  • Symphony for the Spire, con Plácido Domingo, Kenneth Brannagh, Ofra Harnoy e Charlton Heston 1992 (DVD Warner/Kultur)
  • The People's Passion: A Musical for Easter, con Thomas Allen (DVD Warner)
  • Marian Anderson (VHS Kultur Video)
  • Jessye Norman: A Portrait (DVD Decca-Universal)

Altri progetti

Collegamenti esterni

Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 05.03.2019 15:56:15

Questo articolo si basa sull'articolo Jessye Norman dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.