Giovanni Battista Pescetti

nato 1704 a Venezia, Veneto, Italia

morto il 20.3.1766 a Venezia, Veneto, Italia

Giovanni Battista Pescetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Giovanni Battista Pescetti (Venezia, 1704 ca.  Venezia, 20 marzo 1766) è stato un compositore e organista italiano.

Biografia

Si formò musicalmente sotto la guida Antonio Lotti; tra i suoi compagni di studi v'era Baldassarre Galuppi, con il quale ebbe occasione, durante la attività di compositore, di collaborare nella produzione e nella revisione di opere. Rappresentò il suo primo lavoro operistico, il dramma Nerone detronato, durante il carnevale del 1725 al Teatro San Salvatore di Venezia: fu attivo come operista nella città natale sino al 1732.

Successivamente, dall'aprile del 1736, fu attivo a Londra come clavicembalista e nello stesso autunno divenne direttore dell'Opera della Nobiltà, succedendo a Nicola Porpora. Durante il periodo londinese collaborò soprattutto alla produzione di pasticcio. A causa della disastrosa ribellione degli Highlands guidati dal principe Carlo Edoardo Stuart del 1745, gli italiani cattolici iniziarono a non essere più ben visti e quindi Pescetti dovette lasciare l'Inghilterra.

Tornato a Venezia, nel 1747 riprese la precedente attività operistica e successivamente, il 27 agosto 1762, fu nominato secondo organista a San Marco.

Considerazioni sull'artista

Della sua musica sono note soprattutto le arie delle sue opere, le quali sono caratterizzate da una breve durata, un semplice accompagnamento, da un fraseggio chiaramente articolato e da una carenza d'armonia. Fu asparamente criticato da Charles Burney per la sua scarsa capacità inventiva.

A Venezia fu insegnante di Antonio Salieri.

Lavori

Opere

  • Nerone detronato (dramma per musica, libretto di G. Pimbaloni, 1725, Venezia)
  • Il prototipo (dramma per musica, libretto di Domenico Lalli, 1726, Venezia)
  • La cantatrice (dramma per musica, libretto di Domenico Lalli, 1727, Venezia)
  • Gli odii delusi dal sangue (dramma per musica, libretto di Antonio Maria Lucchini, 1728, Venezia)
  • Dorinda (pastorale, libretto di Domenico Lalli, 1729, Venezia; in collaborazione con Baldassarre Galuppi)
  • I tre difensori della patria (dramma per musica, libretto di Adriano Morselli, 1729, Venezia; anche come Tullio Ostilio, 1740)
  • Costantino Pio (1730, Roma)
  • Siroe re di Persia (dramma per musica, libretto di Pietro Metastasio, 1731, Venezia; in collaborazione di Baldassarre Galuppi)
  • Alessandro nelle Indie (dramma per musica, libretto di Pietro Metastasio, 1732, Venezia)
  • Demetrio (dramma per musica, libretto di Pietro Metastasio, 1732, Firenze)
  • La conquista del velo d'oro (dramma per musica, libretto di A. M. Cori, 1738, Londra)
  • L'asilo d'amore (intermezzo, libretto di Pietro Metastasio, 1738, Londra)
  • Diana e Endimione (serenata, libretto di Pietro Metastasio, 1739, Londra)
  • Olimpia in Ebuda (dramma per musica, libretto di Paolo Antonio Rolli, basato su l' Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, 1740, Londra)
  • Busiri, ovvero Il trionfo d'amore (dramma per musica, libretto di Paolo Antonio Rolli, 1740, Londra)
  • Ezio (dramma per musica, libretto di Pietro Metastasio, 1747, Venezia)
  • Farnace (dramma per musica, libretto di Antonio Maria Lucchini, 1749, Firenze)
  • Fra i due litiganti il terzo gode (opera buffa, libretto di Giovanni Battista Lorenzi, 1749, Venezia)
  • Arianna e Teseo (dramma per musica, libretto di Pietro Pariati, 1750, Firenze)
  • Il Farnaspe (dramma per musica, libretto di Pietro Metastasio, 1750, Siena; anche come Adriano in Siria, 1750, Reggio Emilia)
  • Artaserse (dramma per musica, libretto di Pietro Metastasio, 1751, Milano)
  • Tamerlano (dramma per musica, libretto di Agostino Piovene, 1754, Venezia; in collaborazione con Gioacchino Cocchi)
  • Solimano (dramma per musica, libretto di Giovanni Ambrogio Migliavacca, 1756, Reggio Emilia)
  • Zenobia (dramma per musica, libretto di Pietro Metastasio, 1761, Padova)
  • Andimione

Pasticci

Tutti rappresentati a Londra.

  • Sabrina (1737)
  • Arsaces (1737)
  • Angelica e Medoro (1739)
  • Merode e Olympia (1740)
  • Alessandro in Persia (1741)
  • Aristodemo, tiranno di Cuma (1744)
  • Ezio (1764, Londra)
  • Lionel and Clarissa

Altri lavori

  • Gionata (oratorio, 1769, Padova)
  • Altri lavori sacri minori
  • 9 Sonate per clavicembalo (1739, Londra)
  • 4 lavori per organo
  • 2 Sonate per clavicembalo
  • Lezione per tastiera

Altri progetti

Collegamenti esterni

Organo a canne
Sistema di trasmissione| Registro | Canna | Somiere | Consolle | Prospetto di facciata | Organari | Organisti |

Visita il Progetto organo a canne e per dire la tua sull'argomento entra ne La manticeria

Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 01.07.2013 02:56:02

Questo articolo si basa sull'articolo Giovanni Battista Pescetti dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.