Aggiornamenti

Concerti consigliati

L'OSI con Fazil Say

Fazil Say, pianista e compositore turco - Fonte: Marco Borggreve Fazil Say, pianista e compositore turco (Fonte: Marco Borggreve)

Gio, 11 gennaio 2018 20:30 Lugano, LAC Lugano Arte e Cultura

É un pianista formidabile a cavallo tra oriente e occidente il turco Fazil Say: proteso verso linguaggi variegati come la classica, l’avanguardia, ma anche il jazz, avendo fondato anni fa il «Worldjazz Quartet» con il quale si è poi esibito al Festival di Montreux. Musicista unico, classe 1970, Say non suona soltanto (divinamente) il pianoforte, ma dirige, arrangia brani del passato e compone con i canti bizantini e i ritmi del folklore Orientale che gli sono rimasti nel sangue. La sua trasversalità interpretativa, unita a un’autenticità, a un’irruenza che si percepisce dopo poche note sarà uno dei motivi trainanti nell’appuntamento dell’Orchestra della Svizzera italiana (OSI). Non solo tra i pentagrammi del suo Concerto per tromba, ma del Concerto n.1 per pianoforte di Shostakovich: pezzo carico di una gestualità ironica e clownesca, visto l’innesto in organico del trombettista ungherese Gábor Boldoczki. E in apertura, Markus Poschner completa il programma con la «Quarta» di Beethoven.

Scheda del concerto


Se desideri tenerti al corrente di tutte le novità concernenti Radio Swiss Classic iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti

Segui il servizio on-air di Radio Swiss Classic !