Aggiornamenti

Concerti consigliati

L'OSI con Fazil Say

Fazil Say, pianista e compositore turco - Fonte: Marco Borggreve Fazil Say, pianista e compositore turco (Fonte: Marco Borggreve)

Gio, 11 gennaio 2018 20:30 Lugano, LAC Lugano Arte e Cultura

É un pianista formidabile a cavallo tra oriente e occidente il turco Fazil Say: proteso verso linguaggi variegati come la classica, l’avanguardia, ma anche il jazz, avendo fondato anni fa il «Worldjazz Quartet» con il quale si è poi esibito al Festival di Montreux. Musicista unico, classe 1970, Say non suona soltanto (divinamente) il pianoforte, ma dirige, arrangia brani del passato e compone con i canti bizantini e i ritmi del folklore Orientale che gli sono rimasti nel sangue. La sua trasversalità interpretativa, unita a un’autenticità, a un’irruenza che si percepisce dopo poche note sarà uno dei motivi trainanti nell’appuntamento dell’Orchestra della Svizzera italiana (OSI). Non solo tra i pentagrammi del suo Concerto per tromba, ma del Concerto n.1 per pianoforte di Shostakovich: pezzo carico di una gestualità ironica e clownesca, visto l’innesto in organico del trombettista ungherese Gábor Boldoczki. E in apertura, Markus Poschner completa il programma con la «Quarta» di Beethoven.

Scheda del concerto


Segui il servizio on-air di Radio Swiss Classic !